Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Dal centro di Zogno a Camanghè in sicurezza: completato il percorso ad anello pedonale

Un percorso ad anello di cinque chilometri, in parte ciclopedonale ed in parte esclusivamente pedonale, che dal piazzale del mercato di Zogno tocca le frazioni di Ambria e Acquada, raggiungendo Camanghè prima di scendere e tornare alla partenza
18 Maggio 2021

Un percorso ad anello di cinque chilometri, in parte ciclopedonale ed in parte esclusivamente pedonale, che dal piazzale del mercato di Zogno tocca le frazioni di Ambria e Acquada, raggiungendo Camanghè prima di scendere nuovamente e tornare al punto di partenza.

È la nuova opera completata nei giorni scorsi dall'Amministrazione comunale zognese, dal costo di 300 mila euro resa possibile grazie ai contributi del Piano Marshall, messi a disposizione da Regione Lombardia: i lavori hanno previsto un consolidamento della strada - il cui piano di calpestio è attualmente ancora in fase di sistemazione - e la realizzazione all'altezza delle scuole superiori di un marciapiede lungo un centinaio di metri posto sotto la strada, che si collega a quello già esistente in modo tale da collegare in sicurezza tutto il percorso.

Un intervento dunque notevole, soprattutto dal punto di vista tecnico dal momento che la zona fra Ambria ed Acquada è soggetta alle piene del Brembo, l'ultima nel 2020 quando la forza del fiume aveva letteralmente mangiato circa 200 metri di sponda su cui transita la ciclopedonale della Valle Brembana, ora già riaperto e sistemato.

 

Proprio la ciclopedonale sarà il punto di partenza del nuovo percorso ad anello, che dal centro corre fino all'abitato di Ambria, attraversandolo lungo la sinistra orografica della valle. Da lì inizia il percorso pedonale vero e proprio attraverso un'antica mulattiera, che porterà alla località Acquada e salirà fino alla Piana di Camanghè. Qui si trovano due punti d'interesse del paese: l'Istituto Comprensivo David Maria Turoldo e gli Impianti Sportivi.

Prima dell'intervento di messa in sicurezza, questo tratto di strada si trovava privo di protezioni pedonali e dunque pericoloso a causa del traffico veicolare. Il percorso prosegue poi con la discesa verso il centro, passando per Romacolo (sempre parte del circuito ad anello) che si ricongiunge infine nuovamente al centro di Zogno.

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

Ultime Notizie

X
X
linkcross