Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Dalle Ali di un Sogno, alle ali di un aereo: Letizia prende finalmente il volo

Il sogno Letizia fa un altro passo verso la realizzazione, questa volta a bordo di un aereo con una direzione ben precisa: America, Texas.
22 Ottobre 2019

Il sogno Letizia fa un altro passo verso la realizzazione, questa volta a bordo di un aereo con una direzione ben precisa: America, Texas. La giovane “guerriera”, come hanno iniziato a chiamarla gli abitanti della Valle, accompagnata da mamma Monica e dalla sorella Francesca è partita questa mattina per affrontare il grande viaggio, quasi 9.000 chilometri che la separano dal quel sogno che ha dato vita all'Associazione “Sulle Ali di un Sogno” Onlus ed il suo progetto dedicato, #nonsimollauncactus.

La sua determinazione è stata come una miccia, che ha innescato un'esplosione di solidarietà e supporto in tutta la Valle Brembana, dalle altitudini di Roncobello – suo paese d'origine – fino a Zogno, attraverso eventi benefici, spettacoli teatrali, vendita di magliette e progetti fai da te per aiutare la giovane Letizia Milesi, appena 19 anni, ad affrontare un costoso intervento chirurgico in Texas che le permetterà di tornare a camminare dopo l'incidente di due anni fa, quando la vita della ragazza ha preso una piega inaspettata.

Un giorno d'ottobre del 2017, Letizia viene strattonata mentre sale su un pullman, che avrebbe dovuto riportarla a casa dopo scuola, e cade a terra. Quella che inizialmente sembrava solo una botta al collo, si rivela ben presto per ciò che è realmente: alcune vertebre non si trovano più in sede. Quella diagnosi è solo l'inizio della sua storia, fatta di sofferenze, sacrifici e seri deficit neurologici che la hanno costretta in carrozzella, impedendole non solo di vivere le più semplici attività quotidiane, ma anche di continuare a praticare la danza.

Eccoci qua, siamo pronti all’imbarco – sono le parole di Letizia, sulla pagina Facebook dell'Associazione di cui è presidente – Quando pensavo a questo giorno mi ero imposta una sola regola che non era quella di non piangere oppure di essere tranquilla, mi sono promessa di pensare a tutti voi che mi avete permesso di prendere il volo, grazie di cuore!”

Ultime Notizie

X
X
linkcross