Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Dossena, il nuovo forno del giovane Daniele Bianzina: 'un senso di comunità e vita'

A Dossena, il 31 enne Daniele Bianzina dopo 12 anni come cuoco in giro per l'Italia ha scelto di tornare in paese per aprire un nuovo forno.
23 Aprile 2019

Una storia che sa di fresco, come il pane appena sfornato. È quella di Daniele Bianzina, 31 enne che di professione fa il cuoco e che ha preso una decisione importante: quella di aprire un forno a Dossena, suo paese d'origine. Diplomato all'Istituto Alberghiero di San Pellegrino Terme, la sua carriera come cuoco lo ha portato a girare l'Italia per ben 12 anni, prima di tornare in terra natìa. “Con impegno e determinazione, sono riuscito ad aprire un mio forno a Dossena, dove ora vivo con mia moglie Claudia, conosciuta in Toscana” ha commentato Bianzina a Bergamonews.

“Ho fatto il cuoco per 12 anni poi, dopo aver lavorato per un periodo in un forno a Nese, una frazione di Alzano Lombardo, mi sono innamorato del mondo della panetteria e della lievitazione – spiega Daniele Biazina – Dopo essere stato via per molto tempo dal mio paese, facendo il cuoco in varie parti d’Italia, ho deciso, anche grazie a quest’ultima esperienza, di aprire un forno a Dossena”. La nuova attività è una forte dimostrazione di una Valle che si rifiuta di cedere a quello spopolamento sempre in agguato, ad una realtà che i giovani tendono ad abbandonare sempre di più a favore delle grandi città.

Il taglio del nastro, o meglio del pane, giovedì 18 aprile nei locali sotto il negozio di alimentari gestito dai suoi genitori, di fronte alla sede della Pro Loco: una novità che è stata accolta con entusiasmo nel piccolo paese brembano, ma che ha incontrato anche alcuni concerni. “In paese sono contenti nel vedere un ragazzo tornato al paese d’origine per aprire una propria attività – spiega Bianzina – Qualcuno, in realtà, si è mostrato un po’ preoccupato, convinto che il futuro sia lontano dai paesi di montagna, ma io sono testardo: mi impegnerò al massimo affinché il mio lavoro possa dare i suoi frutti”.

Il nuovo forno, oltre che dei cittadini, ha incontrato ovviamente anche il parere positivo dell'Amministrazione comunale di Dossena. “Molto spesso si parla di spopolamento dei territori montani da parte dei giovani perché non trovano lavoro, così come si parla altrettanto spesso di chiusure di attività artigianali e commerciali in montagna – ha commentato Fabio Bonzi, primo cittadino del paese – Non è sempre così, a volte capita che dei ragazzi, dopo aver fatto esperienze lavorative altrove, si ribellano a questi fenomeni e decidono di tornare nei piccoli paesi e si mettono in gioco reinventandosi ad esempio da cuoco a panettiere. Richiede molto impegno, ma porta speranza a tutti noi, perché aprire un forno dà senso di comunità e di vita”.

(Fonte Immagine: L'Eco di Bergamo)


Ultime Notizie

X
X
linkcross