Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Elementari Santa Croce: gli alunni camminano per un miglio al giorno, tutti i giorni

La scolaresca di Santa Croce ha aderito nel corso dell’anno scolastico 2019/2020 al progetto 'Un miglio al giorno'. Ecco di cosa si tratta.
17 Ottobre 2019

Testo scritto da alunni e insegnanti delle elementari di Santa Croce nell'ambito del progetto "La Voce Giovane! delle Valli".

La scolaresca di Santa Croce, frazione di a San Pellegrino Terme, ha aderito nel corso dell’anno scolastico 2019/2020 al progetto "Un miglio al giorno". L’iniziativa consiste nel promuovere il movimento e l’attività all’aria aperta come parte integrante della giornata a scuola, e si fonda sulla consapevolezza che l’obesità ed il sovrappeso, uniti alla sedentarietà, rappresentano un problema di salute pubblica per la popolazione infantile.

I benefici del progetto sono notevoli: camminare a passo svelto un miglio al giorno ( circa 1600 mt) migliora l’apprendimento scolastico, combatte la noia, contiene l’ansia e la demotivazione. L’attività non richiede attrezzature particolari: servono scarpe e abiti comodi. Le classi, dalle ore 13:50 alle ore 14:10 circa, ad eccezione del mercoledì dalle ore 12:20 alle ore 12:40, accompagnate dagli insegnanti, escono dall’edificio scolastico per percorrere il miglio in un tempo di 15-20 minuti, sempre lo stesso tragitto, con un attraversamento intorno all’edificio scolastico, ripetuto per tre volte.

1088 IMG 20191007 151436 - La Voce delle Valli

In caso di maltempo, viene comunque svolta un’attività di movimento in palestra o in un luogo riparato. Questa opportunità è molto apprezzata dagli alunni della scuola primaria di Santa Croce i quali partecipano attivamente al progetto, e con sorpresa degli insegnanti, si denota un notevole entusiasmo dei più piccoli. 

“ Un miglio al giorno”, oltre a favorire l’attività fisica, contribuisce ad accrescere la cultura interdisciplinare degli alunni (nella realtà il sapere è unitario e non spezzettato in discipline isolate), oltre che fornire le buone basi per una corretta educazione civica: dal rispetto per il proprio territorio all’educazione stradale e soprattutto alla presa di responsabilità e alla cooperazione dei bambini più grandi nei confronti dei più piccoli.

Alla domanda “consiglieresti questo progetto ad altri?” Quasi tutti gli alunni hanno risposto positivamente, alcuni, egoisticamente, hanno dato come risposta – non consiglierei questo progetto a nessuno! È il nostro progetto! 

Ultime Notizie

X
X
linkcross