Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Grand Hotel San Pellegrino 'eppur si muove': diversi privati interessati all'immobile

Proseguono nel frattempo i lavori per il recupero della struttura
22 Febbraio 2020

Eppur si muove. Anche una struttura enorme come il Grand Hotel di San Pellegrino può, metaforicamente, fare dei passi avanti. È quanto sta avvenendo nelle ultime settimane: i lavori all’edificio proseguono senza particolari intoppi, ma l’incognita maggiore resta il nome di chi si prenderà in carico il Grand Hotel per restituirgli una nuova vita.

“Ultimamente abbiamo ricevuto richieste d’informazioni sull’immobile da parte di diversi operatori - spiega il sindaco di San Pellegrino, Vittorio Milesi, a BergamoTv, - e speriamo davvero di intercettare l’interesse di qualche privato perché termini il recupero dell’edificio e lo gestisca”.

Nel frattempo, assicura il sindaco, “i lavori vanno avanti. In questo momento sono concentrati sulla cupola centrale, gli interventi dovrebbero essere completati verso maggio o giugno di quest’anno”. I lavori non finiscono qui, perché il sindaco Milesi aggiunge che “Stiamo appaltando i lavori per la sistemazione delle aree esterne, è un altro passo verso il recupero del Grand Hotel, poi servirà il passo finale individuando un operatore che si faccia carico della gestione dell’immobile”.

Per questa parte di lavori, il Comune ha già stanziato 700 mila euro. “Abbiamo ricevuto diverse ipotesi da chi ha chiesto informazioni - spiega Milesi - da una struttura alberghiera tradizionale all’albergo dedicato agli anziani, una clinica privata o una struttura sociosanitaria, ma anche una soluzione mista. Il Comune è aperto a qualsiasi ipotesi”.

Chiunque deciderà di farsi carico dell’Hotel andrà incontro a spese piuttosto importanti: per la riapertura della struttura sono infatti necessari 23 milioni di euro.

Ultime Notizie

Parco Le Cornelle: nuovi cuccioli di Ibis Eremita, Pinguino di Humboldt e Suricati

La bella stagione ha portato al Parco Faunistico Le Cornelle grandi novità: tre coppie di Ibis Eremita hanno visto nuove nascite per un totale di quattro pulcini. Ma non è tutto, tra i nuovi arrivati ci sono anche un piccolo di Pinguino di Humboldt e cinque cuccioli di Suricati. Via al contest sulla pagina Facebook del Parco per la scelta del nome!

X
X
linkcross