Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Grand Hotel, scattano gli ultimi 30 giorni di bando. Il sindaco: 'spero arrivino conferme'

La data della chiusura del bando per le manifestazioni di interesse – già prorogata una volta – del Grand Hotel di San Pellegrino si fa sempre più vicina. A fine mese, infatti, ci sarà il verdetto tanto atteso.
2 Settembre 2019

La data della chiusura del bando per le manifestazioni di interesse – già prorogata una volta – del Grand Hotel di San Pellegrino si fa sempre più vicina. A fine mese, infatti, ci sarà il verdetto tanto atteso: ci sarà qualche imprenditore che si occuperà della conclusione dei lavori e della gestione del grande edificio liberty brembano? Intanto, il tempo scorre e sono iniziati lì1 settembre i 30 giorni in cui, da bando, devono essere depositate le manifestazioni in via ufficiale.

26 milioni di euro è la cifra richiesta per rimettere a nuovo l'edificio attraverso lavori di ristrutturazione, già iniziati da un paio di anni grazie all'investimento statale di 18,6 milioni di euro. La destinazione d'uso sarà a discrezione del futuro gestore: al vaglio la possibilità di riaprirlo come albergo, oppure per eventi altolocati, o ancora trasformato in edificio sanitario.

Qualcuno interessato c'è – ha confermato il sindaco Vittorio Milesi a L'Eco di Bergamo – Sei, sette operatori hanno chiesto informazioni negli ultimi mesi. Abbiamo allungato i termini della manifestazione di interesse proprio per permettere a tutti di valutare bene le possibilità di un investimento così importante. Spero arrivino delle conferme”.

Dare una “casa” al Grand Hotel sarebbe il termine ultimo di un lungo viaggio intrapreso dall'Amministrazione Comunale di San Pellegrino Terme, che da diversi anni lavora per promuovere il proprio territorio attraverso una serie di iniziative e lavori destinati ad accrescere il turismo in paese e in tutta la Valle Brembana. “Contiamo su qualche imprenditore per continuare il percorso che San Pellegrino ha intrapresi – conclude Milesi – Le terme, il casinò, i lavori all'azienda San Pellegrino, la funicolare che riaprirà nel giro di qualche settimana: c'è un fermento positivo, che non vediamo l'ora di completare”.

Ultime Notizie

X
X
linkcross