Dalla Regione 320 mila euro per aiutare il commercio in Val Brembana e Valle Imagna

Eleonora Busi 11/01/2021 0 commenti

Il commercio è, sicuramente, fra i settori più colpiti e segnati dall'emergenza sanitaria da Covid-19, all'interno di un anno fra i più neri nella storia dell'umanità. A sostegno di tutte quelle attività in difficoltà, Regione Lombardia ha emesso il bando “Distretti del commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana”, con contributi per circa tre milioni di euro da distribuire fra i distretti commerciali riconosciuti dalla Regione, con l'obiettivo di sostenerne la ricostruzione economica territoriale ed urbana nei settori del commercio, artigianato, ristorazione e terziario.

In bergamasca, questi Distretti sono 25: dalla Regione erano già stati distribuiti, a ciascuno, 100 mila euro (ad eccezione di quello di Bergamo, che ne aveva ricevuti 170 mila), ripartiti – fra gli altri – anche in 17 Comuni della Valle Brembana attraverso il Distretto del Commercio Fontium et Mercatorum e da destinare alle attività commerciali di somministrazione o di vendita di beni o servizi con vetrine sul fronte strada.

In questi giorni – ha spiegato Roberto Ghidotti, responsabile per l'Ascom Confcommercio dei distretti del commercio, che insieme ai Comuni ha come obiettivo quello di ripristinare il commercio di vicinato – stiamo contattando tutti i Comuni per cercare di studiare dei progetti innovativi e che seguano una logica di sistema territoriale: serve andare oltre ogni campanilismo, per andare incontro alle attività commerciali sempre più in grave difficoltà a causa di una seconda ondata che nessuno si aspettava così grave e dalle conseguenze così pesanti sul commercio”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Nuovi fondi verranno così stanziati ai Comuni aderenti ai distretti, a condizione che abbiano presentato un progetto entro lo scorso settembre, termine ultimo di richiesta del contributo. In Lombardia sono stati ben 121 i progetti presentati, con Bergamo come capofila con ben 25 proposte che spaziano da interventi a bar e ristoranti, fino alla possibilità di creare spazi per famiglie oppure ancora un miglioramento dell'arredo urbano.

Sono ben 4 i distretti che interessano Valle Brembana e Valle Imagna; nella graduatoria regionale, il punteggio massimo di 100 per la qualità dei contenuti delle proposte avanzate è stato raggiunto anche dal Distretto Fontium et Mercatorum, che ha ottenuto 80 mila euro suddivisi in 20mila per San Pellegrino Terme, 20 mila per Bracca e 40 mila per Dossena.

Altri 80 mila euro sono andati al Distretto Dell'Alto Brembo, con Piazza Brembana (30 mila euro), Averara (10 mila), Cusio (15 mila) e Piazzatorre (25 mila). C'è poi il Distretto In Val Imagna Tradizione e Qualità, che comprende 14 Comuni della Comunità Montana Valle Imagna (tutti ad eccezione di Palazzago), e infine il Distretto La porta della Val Brembana, con Zogno (che riceverà 54.100 mila euro), Sedrina (9.400) e Val Brembilla (16,5 mila).

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte: L'Eco di Bergamo | Fonte immagine in evidenza: visitbrembo.it)

COMMENTI

Lascia un commento





Febbraio 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28







Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph