Più di 400 coristi, anche dall'Ungheria, per esibirsi in Valle Imagna: torna 'ImagnaCanta'

Eleonora Busi 14/06/2019 0 commenti

Se l'anno scorso un esercito di coristi aveva invaso la Valle Imagna, quest'anno sarà un reggimento: sono più di 400 i coristi infatti che parteciperanno alle seconda edizione di “ImagnaCanta”, il festival corale promosso dal Coro Cai Valle Imagna “Amici della Combricola”, in collaborazione con CAI Bergamo, Antiche Contrade, Centro Nazionale Coralità CAI e USCI, con il patrocinio della Regione, Provincia, BIM e Comunità Montana Valle Imagna.

La risposta molto positiva della prima edizione ha permesso la continuazione di questa manifestazione, che quest'anno prenderà il via venerdì 14 giugno quando, alle ore 21, dieci cori differenti canteranno contemporaneamente in cinque diversi paesi della Valle Imagna: al CineTeatro Blu di Almenno San Bartolomeo, nelle chiese di San Bernardo e San Siro, rispettivamente a Roncola e a Rota d'Imagna, nella Sala della Comunità di Corna Imagna e nella chiesa di San Michele a Bedulita.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Le novità principali in questa edizione riguardano principalmente l'aumento dei Comuni aderenti, che passano da 10 a 11, e dei cori che quest'anno saranno ben 5 in più – da 9 a 14 quindi. Coristi provenienti da diverse province d'Italia, dalla 'patria' Bergamo fino a Udine, Venezia, Belluno, Torino e molte altre. Ma non solo: la manifestazione avrà l'onore infatti di ospitare per la prima volta anche un coro straniero, precisamente dall'Ungheria, il Coro “Pápa Város Bárdos Lajos”. Mentre per quanto riguarda il tema, oltre ai classici cori di montagna, nelle esibizioni verrà inserito un brano della tradizione popolare dei luoghi di provenienza dei cori.

L'importante rassegna canora proseguirà poi sabato 15 giugno, appuntamento sempre alle 21 con ben 12 cori che si esibiranno contemporaneamente nelle chiese parrocchiali di Costa Valle Imagna, Sant'Omobono Terme, Fuipiano Valle Imagna, Locatello, Berbenno e nel teatro di Capizzone. Giornata di chiusura domenica 16 giugno, con il ritrovo alle ore 10 presso la palestra di Sant'Omobono, in cui verranno consegnati gli attestati alla presenza delle autorità.

“La seconda edizione è stata spinta dalla Comunità Montana – spiega Giancamillo Frosio Roncalli, presidente del Coro CAI Valle Imagna – visto il risultato molto positivo ottenuto lo scorso anno, hanno insistito per riproporla. C'è qualche novità quest'anno, come i Comuni ed i Cori aumentati, ma quella principale è rappresentata dalla presenza di un Coro proveniente dall'Ungheria. L'anno scorso la manifestazione è andata bene, per cui speriamo di poter replicare il successo anche con questa edizione”.



Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Marzo 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

    






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph