Stop alle bollette a 28 giorni per pay tv, telefono e internet: ecco cosa cambia

Redazione 15/11/2017 0 commenti

Ieri la commissione Bilancio del Senato ha approvato la proposta del PD con la quale si chiedeva la cancellazione delle bollette a 28 giorni (che quindi torneranno mensili) per imprese telefoniche, televisione a pagamento e servizi di comunicazione elettronica. 

Le fatturazioni a 28 giorni di luce e gas non riceveranno invece modifiche e resteranno come sono perché i costi sono comunque legati ai reali consumi dell'utente. La finestra temporale per adeguarsi, e ricominciare ad emettere bollette mensili o multipli di un mese, da parte degli operatori è di 120 giorni.

Dunque telefono fisso, cellulari, internet e pay-tv torneranno ad avere abbonamenti mensili e non più da 28 giorni. "Ho appena depositato un emendamento riguardante imprese telefoniche, tv e servizi di comunicazione elettronica che stabilisce inequivocabilmente che la fatturazione dei servizi va fatta su base mensile o multipli del mese, ad esclusione di quella promozionale non rinnovabile e inferiore al mese", spiega Silvio Lai del Pd.

Seguici su tutti i nostri canali social

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Marzo 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

    






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph