Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Il Corpo Bandistico di S.Omobono rinasce, dopo un anno e mezzo di stop: domenica il primo concerto

Il concerto diventa un'occasione per ricominciare e trasmettere alla comunità un messaggio di rinascita, partendo da ciò che accomuna tutti i membri: l'amore per la musica ed il desiderio di ricominciare a suonare insieme.
4 Ottobre 2021

Domenica 10 ottobre per il Corpo Bandistico Giuseppe Verdi di Sant'Omobono Terme sarà un giorno speciale: alle 15:30, presso il piazzale delle scuole medie, si terrà la terza tappa del concerto itinerante “Ripartiamo con la Musica”, organizzato in collaborazione con il Corpo Bandistico Cisanese (di Cisano Bergamasco) e con il Corpo Bandistico Val San Martino (di Caprino Bergamasco), entrambi legati alla banda di Sant'Omobono da un rapporto di collaborazione e solida amicizia sviluppatosi nel corso degli anni.

L'evento segna un piccolo ritorno alla normalità, dopo un anno e mezzo di stop obbligato durante il quale molti dei contatti con il territorio sono andati perduti: per questo motivo il concerto diventa un'occasione per ricominciare e trasmettere alla comunità un messaggio di rinascita, partendo da ciò che accomuna tutti i membri: l'amore per la musica ed il desiderio di ricominciare a suonare insieme.

“Personalmente suono nella banda da 30 anni, sono cresciuta con la banda e mi ha dato molto sia a livello musicale che  umano – spiega Paola Bugada, del Corpo Bandistico – Questo anno e mezzo buio mi ha reso ancora più cosciente dell'importanza di questa bella realtà. Il mio augurio è che questo ormai fine 2021 sia davvero un momento di rinascita per tutti e mi piace pensare di poter dare un contributo grazie alla musica della 'mia' banda”.

 

Il Corpo Bandistico Giuseppe Verdi di Sant'Omobono è per la valle un'istituzione storica, il primo nucleo con relativo statuto risale al 1928. È una realtà che riesce ad unire generazioni diverse, dal bambino all'anziano, e che grazie alla musica e alle tante ore trascorse insieme è stata in grado di creare legami forti e duraturi. Per far sì che questa realtà possa continuare ad esistere, però, è necessaria la collaborazione di Comuni, Parrocchie e Associazioni presenti sul territorio della Valle.

“Musica è cultura – queste le parole di Stella Sirtori, assessore alle Pubbliche Relazioni, Cultura, Biblioteca e Politiche Giovanili del Comune di Sant'Omobono Terme –. Ospitare un concerto della nostra banda,  unitamente a quella di Cisano e Caprino, rappresenta, oltre al valore musicale, diffondere cultura attraverso musicisti del nostro territorio. Ecco dunque la scelta di ospitare il concerto nel cortile del nostro Istituto comprensivo statale, simbolo dell'attività educativa didattica dell'intera valle. Ringrazio e mi complimento con i componenti delle bande, sperando che questo momento musicale sia anche uno stimolo per i nostri giovani ad avvicinarsi alla realtà bandistica territoriale, che da sempre accompagna e allieta i momenti significativi della nostra comunità”.

Il contributo di tutti è importante: chiunque può entrare a far parte del Corpo Bandistico di Sant'Omobono Terme, senza alcun limite di età. Chi fosse interessato e per ricevere informazioni su come unirsi può contattare Paola Bugada al numero 388.8103070.

(Foto d'archivio - anno 2019)

Articoli Correlati

X
X
linkcross