Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Il nodo degli spostamenti fra regioni: il 15 febbraio cade il divieto, ma si va verso la proroga

Spostamenti regionali, Comitato Tecnico Scientifico e Regioni vorrebbero la proroga del divieto. Nel fine settimana la decisione definitiva.
11 Febbraio 2021

Lunedì 15 febbraio segnerà la data di riapertura degli impianti sciistici – risale a ieri, infatti, l'ordinanza firmata dal presidente Attilio Fontana per quanto riguarda la Lombardia –, ma al tempo stesso cadrà anche il divieto di spostamento fra regioni gialle.

L'eventualità non è vista di buon occhio né dal Comitato Tecnico Scientifico né dagli esperti, che vorrebbero invece una proroga al divieto, probabilmente avvallata direttamente dal nuovo Governo Draghi. La decisione è attesa nei prossimi giorni, ma nel frattempo alla lotta per continuare a tenere chiusi i confini si uniscono anche le Regioni.

Nel corso dell'ultima Conferenza delle Regioni è infatti emersa la volontà di richiedere una proroga al decreto legge. Secondo quanto affermato dal presidente Stefano Bonaccini, governatore dell'Emilia-Romagna, nelle prossime ore verrà comunicato tale orientamento al ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia, oltre che al presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi.

La decisione spetta, in ogni caso, al Governo. È possibile infatti che Draghi possa varare il decreto nel fine settimana, dopo aver giurato e prima di aver incassato la fiducia delle Camere. Fra gli altri punti evidenziati dalle Regioni anche la possibilità di riaprire, gradualmente, alcune attività allo scadere dell'attuale Dpcm ancora in vigore fino al 5 marzo.

Sul piatto delle riaperture c'è il settore ristorazione, per il quale si vorrebbe la chiusura dei locali alle 22 invece che alle 18, la riapertura di cinema e teatri (unici luoghi di cultura ancora chiusi) e nuove regole per le attività sportive in piscine e palestre. C'è anche il nodo coprifuoco, che salvo riconferme potrebbe slittare dalle 22 alla mezzanotte.

In attesa di saperne di più sul divieto di spostamento regionale, venerdì 12 febbraio è atteso il nuovo monitoraggio della Cabina di Regia. Nel caso di criticità o di regioni che dovranno essere spostate di zona in base ai nuovi parametri, verrà varata una nuova ordinanza ad hoc.

Ultime Notizie

X
X
linkcross