Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Imagnalonga più forte della pioggia, in centinaia su e giù per Fuipiano - VIDEO

Il clima uggioso e qualche goccia di acqua non hanno "rovinato la festa" ai centinaia di partecipanti della 15esima Imagnalonga.
25 Settembre 2019

Il clima uggioso e qualche goccia di acqua non hanno "rovinato la festa" ai centinaia di partecipanti della 15esima Imagnalonga, la camminata enogastronomica tra le bellezze naturalistiche e i borghi della Valle Imagna promossa dal CAI Valle Imagna

Domenica 22 settembre i tantissimi partecipanti - proveniente da ogni angolo della provincia di Bergamo, dal Milanese e dalla Brianza - non sembrano aver particolarmente risentito del tempo poco favorevole - ma comunque suggestivo - affrontando con grande entusiasmo il bellissimo percorso proposto dagli organizzatori: l'edizione 2019 è partita da Fuipiano, dal campo sportivo, dove ad aspettare i commensali itineranti c'era una gustosa colazione dolce. Si è partiti poi alla volta dei Tre Faggi dove c'era lo “spuntino alpino”, poi alla Madonnina dei Canti (mt 1563) per scendere poi fino al Passo del Grassello raggiungendo il Monte Cucco dove c'era la colazione salata, poi tappa dei formaggi presso località Laghetto, altro punto ristoro alla Costa del Palio. Da lì si è ritornati a Fuipiano per il pranzo presso il campo sportivo. La camminata enogastronomica è terminata nel borgo di Arnosto dove ad attendere i commensali c'era il dolce. Il percorso lungo 14km con un dislivello di circa 500 metri.

Oltre al CAI Valle Imagna, più di cento i volontari delle associazioni del territorio che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione. Come da tradizione, i partecipanti sono stati suddivisi in quattro gruppi al fine di rendere la camminata più fluida e ordinata possibile. 

“Il nostro obiettivo è quello di valorizzare i prodotti locali facendo ammirare le bellezze della nostra Valle Imagna – spiegano Marco e Monica Frosio del CAI Valle Imagna – Quest'anno il percorso, tutto in quota, è stato davvero spettacolare. Tantissime le persone che vengono da fuori: Monza-Brianza, Milanese e non solo. Una manifestazione perfetta per le famiglie, tanto è vero che i bambini sotto i 10 anni non pagano, ma sono tanti anche i giovani che scelgono di affrontare questa avventura con spirito goliardico. Diversi anche quelli che ritornano per i quali l'Imagnalonga è diventato un appuntamento imperdibile”.

Ultime Notizie

X
X
linkcross