Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Istituto Superiore Turoldo - Bebe Vio sul tetto del mondo: lo sport, la TV e il coraggio di vivere

Bebe Vio sul tetto del mondo, ancora. L’atleta azzurra ha vinto la medaglia d’oro nel fioretto individuale, ai mondiali paralimpici di Roma. ''Bebe è un modello perché non si è mai arresa; ha fatto di una debolezza una forza''.
9 Novembre 2017

Testo scritto da Samar Benlemlih, alunna della 3BU del liceo Scienze Umane dell'Istituto Superiore Turoldo di Zogno

Bebe Vio sul tetto del mondo, ancora. L’atleta azzurra ha vinto la medaglia d’oro nel fioretto individuale, categoria B, ai mondiali paralimpici di Roma. Con questa vittoria tiene viva la sua risonanza mediatica, particolarmente alta in questi mesi. La campionessa, nel mese di ottobre, ha iniziato a condurre su Rai1 il programma “La vita è una figata” in sei puntate.​ ​

Nelle stanze di un loft arredato come casa sua, la campionessa intervista personaggi noti o meno noti, allo scopo di far emergere il loro lato combattivo. Per chi non lo sapesse, Bebe (Beatrice Maria Vio, 20 anni) è una famosa schermitrice. Nel settembre 2016, a Rio de Janeiro, ha vinto la medaglia d'oro ai Giochi Paralimpici, cioè alle olimpiadi dedicate agli atleti con qualche forma di disabilità. Bebe, infatti, non ha braccia né gambe. Quando aveva 11 anni fu colpita da una meningite fulminante, che le causò un'estesa infezione e in seguito la portò all’amputazione degli arti. 

Perciò Bebe rappresenta un punto di riferimento per molte persone. Spesso noi ragazzi percepiamo i nostri problemi sentimentali e scolastici come difficoltà enormi, tali da annebbiare il nostro futuro. Ma se guardiamo quello che è riuscita a fare Bebe, scopriamo che le nostre piccole sofferenze quotidiane sono ostacoli minimi. Bebe è un modello perché non si è mai arresa; ha fatto di una debolezza una forza. 

L'amore per lo sport l'ha aiutata a coltivare un sogno e i suoi sostenitori l'hanno incoraggiata sempre. La neo-conduttrice ha anche avviato una campagna per sostenere la ricerca di vaccini che possano allontanare la meningite. In questa iniziativa è stata particolarmente appoggiata dal padre, che ha sostenuto ripetutamente di aver sbagliato a non vaccinare Bebe da piccola. 

Beatrice, oltre ad essere una grande sportiva, è soprattutto una grande persona. Il mondo della Tv ha bisogno di personaggi giovani e freschi con esperienze di vita pari a quelle della famosa atleta.

Ultime Notizie

X
X
linkcross