Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

La ciclabile della Val Brembana si amplia, pronto il nuovo tratto Villa d'Almè-Zogno

Inaugurazione per il nuovo tratto di otto chilometri che unisce la stazione di Sombreno alla galleria Brembilla, a Zogno.
6 Settembre 2019

Tutto pronto per la pista ciclabile: grazie agli ultimi lavori sugli otto chilometri compresi fra la stazione di Sombreno (ad Almè) e la galleria Brembilla (Zogno), conclusi nei giorni scorsi, sarà possibile per gli amatori delle due ruote raggiungere le Grotte delle Meraviglie – a Zogno – partendo da Villa d'Almè o addirittura da Bergamo, dal Parco dei Colli.

L'inaugurazione di quest'ultimo tratto è fissato per martedì 17 settembre, alle ore 14; già lo scorso luglio il tratto che da Campana porta alla località Ponti, a Sedrina, ha visto le sue celebrazioni di apertura. Ora resta solo da sistemare il nodo di Zogno, dove la strada oltre le Grotte è bloccata con divieto di transito a causa di alcuni problemi di sicurezza, per potersi avvicinare all'obiettivo finale di continuità fra Piazza Brembana e Bergamo.

Questi otto chilometri di tratto ripercorrono fedelmente il sedime ferroviario dell'ex “trenino” della Valle Brembana, dalla stazione di Sombreno ad Almè fino alla galleria Brembilla, a Zogno. Il costo totale dei lavori è stato di un milione e 200 mila euro, finanziati da Provincia di Bergamo, dai Comuni coinvolti di Almè, Sedrina, Villa d'Almè e Zogno, dalla Comunità Montana Valle Brembana e da Regione Lombardia attraverso un bando di promozione del cicloturismo.

Il nuovo tratto di pista ciclabile unirà, di fatto, le piste ciclabili già esistenti del Parco dei Colli a Bergamo e di quella già esistente a nord di Zogno, collegandosi anche alla ciclopedonale di Clanezzo e alla futura ciclabile della Val Brembilla. “L'intervento – ha spiegato il sindaco di Villa d'Almè Manuel Preda a L'Eco di Bergamo – consente ora ai residenti delle frazioni di Botta e di Campana di accedere ai centri abitati di Sedrina e di Villa d'Almè, sgravando l'ex 470 del traffico pedonale e ciclabile e contestualmente migliorando sensibilmente il livello di sicurezza di ciclisti e pedoni”.

(Fonte immagine in evidenza: bergamopost.it)

Ultime Notizie

Taragna per tutti i gusti a Roncola, il 2 luglio torna la Taragnafest

Dopo due anni di pausa a causa della Pandemia, torna una delle feste più attese della Valle Imagna: la Taragnafest. Primi piatti, grigliate alla brace, brasati, funghi porcini e ovviamente la taragna, regina indiscussa della festa, sono gli ingredienti fondamentali per una sagra che nei primi due weekend di luglio attirerà avventori da ogni parte della provincia.

X
X
linkcross