Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

La fisioterapia a Zogno non chiude, anzi: il poliambulatorio sarà potenziato

Il dg dell'Asst Papa Giovanni rassicura: la fisioterapia non chiuderà e garantiamo il mantenimento e il potenziamento della struttura. Si lavorerà anche per migliorare la sinergia con l'ospedale di San Giovanni.
17 Novembre 2017

Dopo il botta e risposta fra il sindaco di Zogno, Giuliano Ghisalberti, e il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Dario Violi, in merito ad una possibile chiusura del servizio di fisioterapia al poliambulatorio arriva a fare chiarezza il dg dell'Asst Papa Giovanni XXIII, Carlo Nicora, durante un incontro richiesto proprio dal primo cittadino del paese brembano e dal consigliere delegato ai servizi sociali Claudio Sonzogni.

In merito alle preoccupazioni del sindaco, degli zognesi e degli utenti del servizio riguardo un possibile ridimensionamento del poliambulatorio il direttore generale Carlo Nicora fa sapere che non ci sarà nessuna chiusura della fisioterapia. Non solo: Nicora aggiunge che per la struttura sanitaria del paese sarà garantito il mantenimento e il potenziamento, e si lavorerà per migliorare la sinergia fra il poliambulatorio di Zogno e l'ospedale di San Giovanni Bianco.

Per evitare altre situazioni spiacevoli, in futuro, Nicora ha promesso - su richiesta del sindaco  Ghisalberti - che tutte le decisioni relative alle strutture socio-sanitarie della Valle Brembana saranno valutate e discusse da chi conosce bene il territorio e le sue criticità.

 

Ultime Notizie

X
X
linkcross