Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Lenna, pilastro e tettoia pericolanti sulla provinciale: il Comune li demolisce

Un intervento di poche ore, ma necessario per scongiurare una situazione potenzialmente pericolosa. Nella notte fra venerdì e sabato a Lenna, lungo la provinciale 1, è stata effettuata un'operazione di demolizione di una porzione di fabbricato pericolante
13 Novembre 2020

Un intervento di poche ore, ma necessario per scongiurare una situazione potenzialmente pericolosa. Nella notte fra venerdì 6 e sabato 7 novembre a Lenna, lungo la provinciale 1, è stata effettuata un'operazione di demolizione di una porzione di fabbricato pericolante, che da tempo preoccupava l'Amministrazione comunale: in pochissimo tempo, e con il minimo sforzo, il pilastro interessato è crollato, mettendo finalmente in sicurezza l'area.

Da tempo – ha raccontato Jonathan Lobati, sindaco di Lenna, a L'Eco di Bergamo – c'era questa situazione che reputavamo potenzialmente un pericolo. Si trattava di una porzione di fabbricato non stabile situata lungo la strada provinciale. Eravamo fortemente preoccupati che crollasse e che facesse qualche danno. Visto l'arrivo della stagione invernale, poi, la neve avrebbe potuto gravare sulla tettoia di quella porzione di struttura e farla venire giù. Quindi, abbiamo deciso di muoverci direttamente noi, anche se il fabbricato non è di proprietà del Comune”.

Otto sono infatti i proprietari, alcuni dei quali residenti fuori provincia. Una volta rintracciati, l'Amministrazione del paese ha notificato loro l'ordinanza di demolizione urgente, dopodiché è stata chiesta l'autorizzazione alla Provincia per chiudere temporaneamente la strada durante l'intervento, svoltosi dalle ore 22 alle 6 del mattino successivo. “Inoltre, abbiamo voluto approfittare del fatto che siamo in lockdown per non creare disagi alla popolazione” ha aggiunto Lobati.

Le operazioni si sono svolte in maniera efficace e veloce. È bastato, infatti, allacciare il palo pericolante e tirare un poco per far crollare tutto. È stata inoltre demolita anche una porzione della tettoia in legno sorretta proprio da quel palo. Tettoia che era rivestita in eternit, richiedendo perciò l'intervento di una ditta specializzata che ha svolto le procedure necessarie per rimuoverlo e portarlo via. Nei prossimi si provvederà a ripristini puntuali ed interventi localizzati per coprire dei piccoli buchi formatisi in seguito alla demolizione.

Sono soddisfatto – ha concluso il primo cittadino, rispecchiando il pensiero di Amministrazione, proprietari e cittadinanza – oltre che di avere messo in sicurezza questo potenziale pericolo, anche perché questo intervento dimostra che quando c'è la collaborazione tra pubblico e privato i risultati si ottengono in tempi brevi”.

Ultime Notizie

X
X
linkcross