Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Medici di base anche nei weekend estivi: ecco dove in Valle Brembana e Imagna

Grazie ad una delibera della Giunta Regionale, medici di base anche nei weekend. In Valle Brembana sarà in 7 paesi, in Valle Imagna 8.
10 Giugno 2019

Andare dal medico di base, nei fine settimana estivi, sarà ancora più semplice: grazie ad una delibera della Giunta Regionale dei giorni scorsi, proposta dall'assessore al Welfare, ATS dovrà garantire la presenza di un servizio anche nei weekend e in continuità prolungata durante il periodo estivo nei luoghi turistici della Lombardia. Nei nostri paesi, infatti, sono diverse le zone che dispongono di un servizio di medico molto limitato, che nella migliore delle ipotesi si concretizza in due volte a settimana.

Saranno ben 7 i paesi della Valle Brembana e 8 quelli della Valle Imagna a beneficiare della nuova delibera regionale: Branzi, Dossena, Oltre il Colle, Piazza Brembana, Piazzatorre, San Pellegrino Terme, Serina, Rota Imagna, Locatello, Berbenno, Fuipiano Imagna, Brumano, Corna Imagna, Roncola San Bernardo, Costa Imagna. Fuori dalle nostre valli ci sono: Bossico, Lovere, Solto Collina, Ardesio, Bratto Dorga, Castione della Presolana, Cerete, Clusone, Colere, Fino del Monte, Gorno, Gromo, Onore, Parre, Premolo, Rovetta, Schilpario, Selvino, Songavazzo, Valbondione, Vilminore di Scalve.

Regione Lombardia gioca d’anticipo, questo provvedimento - spiega l’assessore - che prevede l’estensione dei servizi di medicina territoriale fino a 16.008 ore complessive, ha una duplice valenza: garantire la necessaria assistenza socio sanitario ai turisti che scelgono le località lombarde per le vacanze; mantenere un servizio adeguato per i residenti in queste stesse comunità che in determinati periodi dell’anno vedono aumentare la popolazione in modo esponenziale”.

Un rafforzamento del servizio di assistenza sanitaria dovuto, principalmente, all'ondata di turismo estivo nei nostri paesi, riuscendo così a garantire una copertura che sia accettabile a livello di attività e servizi di base del territorio attraverso dei turni di rafforzamento a cui i medici di base potrebbero trovarsi sottoposti. “I medici operano secondo modalità e turni orari stabiliti dalle ATS - aggiunge l’assessore - per tutti i giorni della settimana, comprese le domeniche e i giorni festivi”.

Il medico, oltre a ricevere visite e ad effettuare quelle necessarie a domicilio, ha diversi compiti fra cui rilasciare le prescrizioni farmaceutiche, richiedere le indagini specialistiche, formulare proposte di ricovero e rilasciare anche certificati di malattia. Compito dell'ATS ore, oltre al rafforzamento, sarà anche valutare ed assicurare la presenza di ambulatori, che siano opportunamente attrezzati.

Le singole ATS - conclude l’assessore - in rapporto alla dislocazione dei presidi ospedalieri di pronto soccorso, alla situazione viaria esistente e all’incidenza pregressa degli interventi di emergenza medica più comunemente rilevabili nelle località turistiche di propria competenza durante i periodi di alta stagione, valuteranno l’opportunità di attrezzare idoneamente l’ambulatorio del servizio, al fine di poter assicurare prestazioni di primo soccorso, che eventualmente si dovessero rendere necessarie, prima dell’avvio del paziente verso l’ospedale”.

Ultime Notizie

Da Milano a Genova passando per Rimini, i ragazzi dell'Istituto Maria Consolatrice tornano in gita

Dopo due anni di chiusure per la pandemia, finalmente tutti gli alunni dell’Istituto Maria Consolatrice di Cepino hanno avuto la possibilità di fare la propria gita. Nella settimana dal 17 al 20 maggio la scuola ha chiuso (parzialmente) le sue porte alla didattica in classe, per dare spazio alle uscite nel territorio vallare e italiano alle varie sezioni.

X
X
linkcross