Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Moio de' Calvi, nasce la cooperativa ''Terre d'Oltre Goggia'' che riaprirà il negozio del paese

''Terre d'Oltre Goggia'': così si chiama la nuova cooperativa di comunità nata a Moio de' Calvi. L'obiettivo comune dei 28 soci fondatori è valorizzare il territorio e rilanciare i servizi, fra cui l'unico negozio del paese chiuso da due anni.
23 Settembre 2020

“Terre d'Oltre Goggia”: così si chiama la nuova cooperativa di comunità nata a Moio de' Calvi, la seconda in bergamasca – primi sono stati “I Raìs” di Dossena – e in Lombardia. 28 i soci fondatori, fra residenti e villeggianti del piccolo paese di appena 200 anime in alta Val Brembana, con l'obiettivo comune di rilanciare i servizi e valorizzare il proprio territorio attraverso una serie di obiettivi, che prevedono anche la rinascita dell'unico negozio del paese, chiuso ormai dal 2018. La presentazione del progetto della cooperativa è in programma sabato 26 settembre ore 16 al campetto sportivo in centro paese.

Il lavoro di preparazione svolto in questi ultimi mesi – ha dichiarato Annalisa Agape, presidente della cooperativa, a L'Eco di Bergamo – ci ha portato alla nascita di questa cooperativa, che vede già il sostegno di un buon numero di persone che amano il loro paese, sia residenti che villeggianti. La nostra intenzione è quella di rendere sempre più vivibile il territorio della montagna, con servizi adeguati e con nuove opportunità. “Terre d'Oltre Goggia” parte da Moio per coinvolgere anche altri paesi. La realtà attuale della montagna ci sprona a trovare nuove forme di sviluppo e di collaborazione”.

Gli obiettivi posti dalla cooperativa si fanno strada in diversi ambiti, da quello commerciale ai servizi, fino al sociale e alla promozione del territorio e delle attività agricole. Punto cardine è la riapertura, entro Pasqua 2021, del negozio di paese a 2 anni dalla sua definitiva chiusura: nel progetto è contemplata anche la possibilità di costituire gruppi di acquisto per alcuni generi alimentari, aggiungendo anche un servizio di consegne a domicilio utile, in particolar modo, alla popolazione residente impossibilitata a raggiungere l'attività.

Valorizzazione e promozione del territorio sono alla base dell'intera cooperativa, un'ideologia che si riflette soprattutto nei suoi altri obiettivi futuri, fra cui spiccano la manutenzione stradale, dei sentieri, del verde pubblico e sgombero neve nei mesi invernali. A tutto ciò si lega anche l'attenzione nei confronti delle attività agricole, con progetti e azioni di recupero delle aree incolte e la valorizzazione degli alpeggi in alta quota. Tutti servizi a disposizione del cittadino, senza dimenticare la popolazione più fragile e anziana del paese: per loro la cooperativa attiverà un servizio di consegna a domicilio di farmaci e di trasporto per visite ed esami medici.

Ritengo che la costituzione della cooperativa sia un passo decisivo per il nostro paese, che conta circa 200 abitanti – sono state le parole di Alessandro Balestra, sindaco di Moio de' Calvi – L'Amministrazione comunale vede in modo positivo questa iniziativa di privati cittadini che corrisponde a una visione di rilancio del paese da noi sostenuta. Nella variazione sul bilancio di previsione approvata a luglio è stato creato un fondo di sviluppo delle attività commerciali che si allinea a quanto posto tra gli obiettivi della Cooperativa”.

Ultime Notizie

X
X
linkcross