Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Nuovo Dpcm? Forse l'8 novembre: possibile stretta su negozi e spostamenti fra regioni

Potrebbero arrivare altre chiusure più mirate su città, intere aree metropolitane e attività. Il tutto per scongiurare - ovviamente - un lockdown generalizzato nazionale.
31 Ottobre 2020

Dalle parole del premier Giuseppe Conte pare evidente che l'obiettivo del governo è quello di attendere ancora una settimana per poter valutare gli effetti delle misure restrittive introdotte il 25 ottobre.

E così, poi, potrebbero arrivare chiusure più mirate su città, intere aree metropolitane e attività. Il tutto per scongiurare - ovviamente - un lockdown generalizzato nazionale.

Dunque - come riporta oggi il Corriere della Sera - il nuovo Dpcm potrebbe arrivare entro l'8 novembre, a meno che non ci sia un'impennata importante nei giorni successivi della curva epidemiologica. Al momento le terapie intensive continuano a reggere, ma in alcune regioni cominciano ad andare in sofferenza. Si sta ragionando ad un possibile spostamento dei pazienti in altre regioni.

Per Milano e l'area metropolitana la "zona rossa", e quindi un lockdown, potrebbe arrivare già arrivare lunedì, dopo l'incontro tra il governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana e i sindaci. 

Indiscrezioni vorrebbero che a subire maggiori restrizioni al prossimo Dpcm potrebbero essere negozi, con limitazioni negli orari di apertura, e i centri commerciali, con chiusura totale o nel fine settimana (come già accade in Lombardia). Nelle zone dove la situazioni è più grave, potrebbero dover abbassare le serrande tutte le attività ritenute non essenziali.

Con il prossimo Dpcm possibili limiti agli spostamenti tra Regioni, con possibilità di uscire ed entrare per soli motivi di lavoro, salute o comprovata necessità. 

Ultime Notizie

X
X
linkcross