Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Nuovo ponte a S.Giovanni Bianco: 10 camion a pieno carico per il collaudo statico

Iniziate le attività di collaudo statico del nuovo ponte comunale a San Giovanni Bianco
9 Settembre 2021

Nella giornata di oggi, giovedì 9 settembre, sono iniziate le attività di collaudo statico (10 camion a pieno carico) del nuovo ponte comunale a San Giovanni Bianco e che servirà a collegare la sponda destra del fiume Brembo – dove passa la Strada Provinciale SP470 – a via Molini, sulla sponda sinistra. 

"Una volta concluse le operazioni di collaudo - dichiara il primo cittadino del Comune di San Giovanni Bianco, Marco Milesi, che  dureranno tre giorni, si procederà con il completamento delle opere a supporto, ossia il completamento del tratto di passerella pedonale e la realizzazione della segnaletica, oltre al completamento del rivestimento in pietra dei muri di sostegno dell'opera e della realizzazione dell'illuminazione del ponte".

 

922 26 agosto 15 settembre banner adv trony - La Voce delle Valli

L'intervento, realizzato dal Comune di San Giovanni Bianco secondo il progetto dell'ingegnere Vitali e affidato a Raggruppamento Temporaneo d'Impresa, composto dalla ditta Pype Line S.p.A. e dal Consorzio Stabile Costruendo, ha un costo complessivo di 3 milioni e 620 mila euro, in parte (2 milioni e 470 mila) finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico, mentre 700 mila euro messi dall'azienda Sarco.Re (controllata di SMI), che grazie a questa nuova infrastruttura otterrà significativi benefici. Infine, la restante somma di 470 mila euro verrà finanziata dal Comune di San Giovanni Bianco.

"La necessità di realizzare questa opera è dovuta a diversi aspetti - spiegava il primo cittadino Marco Milesi in una vecchia intervista -, in primis al fatto che esiste ad oggi un solo ponte carrabile che collega la sponda destra alla sponda sinistra del fiume Brembo. Tale ponte, denominato “Ponte Nuovo”, risale agli anni 1953-54. In futuro, non troppo lontano, considerata l’età, sarà necessario intervenire su tale infrastruttura con un consolidamento, che richiederà la chiusura, lasciando di fatto potenzialmente isolate le due sponde".

161 camion - La Voce delle Valli

Ph. Sergio Bottani e Gianni Gritti

Ultime Notizie

X
X
linkcross