Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Ok al progetto definitivo della variante di Zogno, ma la marcia di protesta si farà: ci saranno 26 comuni

Dopo tre anni di stop e rinvii, i lavori per la variante di Zogno dovrebbero finalmente riprendere a inizio 2019. Ma la marcia di protesta del 3 febbraio è confermata e aderiranno 26 comuni.
31 Gennaio 2018

Dopo tre anni di stop e rinvii, i lavori per la variante di Zogno dovrebbero finalmente riprendere a inizio 2019 (erano iniziati nel 2012). È ormai solo questione di giorni per la conferma ufficiale del progetto definitivo realizzato dalla Provincia di Bergamo da parte della società di controllo incaricata da Infrastrutture Lombarde Spa (Ilspa). Quest'ultima ha già fatto sapere che il progetto è stato approvato, ora mancano solo alcuni passaggi burocratici prima di poter riaccendere le ruspe nel cantiere di Zogno.

I prossimi step riguardano: la firma definitiva della società incaricata da Ilspa e, se tutto dovesse andare bene, il ritorno del progetto in Provincia per il vaglio del Consiglio per il progetto esecutivo. Un processo che solitamente impiega tre mesi, ma in questo caso potrebbe servire meno tempo visto che il progetto definitivo è già molto curato, come fa sapere l'amministratore unico di Infrastrutture lombarde Giuliano Capetti.

Se questi passaggi dovessero essere rispettati, la variante di Zogno dovrebbe essere pronta nei primi mesi del 2020. Circa 30 anni dopo la presentazione del primo progetto. Ricordiamo che il progetto riguarda una galleria che, dalla zona centrale Enel di Zogno, "buca" la montagna e arriva fino alla Madonna del Lavello nella frazione di Ambria, sul confine con San Pellegrino.

La marcia di protesta del 3 febbraio

Nonostante le buone notizie di cui sopra, la marcia di protesta del 3 febbraio per i ritardi nelle opere di viabilità in Valle Brembana è confermata, come dichiara il sindaco di San Pellegrio Terme, Vittorio Milesi, uno dei principali sostenitori insieme al sindaco di Zogno, Giuliano Ghisalberti. Il corteo comincerà a muoversi alle ore 14.45 dal piazzale Sanpellegrino spa passando per la rotatoria ex-SS470 (Blocco strada) e si fermerà presso Viale Papa Giovanni alle ore 15.45 con interventi degli organizzatori.

Questi i comuni che hanno aderito alla manifestazione: San Pellegrino Terme, Zogno, Camerata Cornello, Carona, Blello, Alme', Valnegra, Olmo al Brembo, Roncobello, San Giovanni Bianco, Branzi, Sedrina, Averara, Val Brembilla, Cusio, Moio de' Calvi, Dossena, Bracca, Isola di Fondra, Ubiale Clanezzo, Algua,  Piazzolo, Mezzoldo, Lenna, Villa d'Almè, Piazza Brembana.

 

Ultime Notizie

X
X
linkcross