Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Piazzatorre, entro l'estate addio alla vecchia cabinovia e alla monoposto di Torcola Soliva

Gli storici impianti di risalita di Piazzatorre fermi ormai dal 2005 e la seggiovia monoposto che porta fino al rifugio in Torcola Soliva verranno ufficialmente smontati: è questa la decisione della Sesp.
4 Giugno 2019

Gli storici impianti di risalita di Piazzatorre fermi ormai dal 2005 e la seggiovia monoposto che porta fino al rifugio in Torcola Soliva verranno ufficialmente smontati: è questa la decisione della Sesp, la società che che ha in proprietà impianti.

Così, tolti pali e funi della vecchia ovovia, Piazzatorre dovrò salutare una delle sue funivie storiche che, con le sue cabine azzurre, ha operato fino al 2005. Le stesse cabine che già da due anni hanno trovato casa altrove, in Francia e Germania ma anche a Livigno e in studi oppure negozi. Stessa sorte per la seggiovia monoposto, che portava invece fino al rifugio delle Torcole.

Abbiamo chiesto al Comune il permesso di togliere pali e funi dell'ovovia e della seggiovia monoposto, ormai obsoleti – ha spiegato Giuseppe Passera di Milano, che detiene il 49% delle quote degli impianti, a L'Eco di Bergamo – una volta che sapremo quale è l'iter da seguire, procederemo con i lavori, probabilmente entro quest'estate”. Le motivazioni di questa decisione sono da ricercare, soprattutto, nei costi elevati di mantenimento: partendo dal fatto che gli impianti sono vecchi, e dunque difficili da riutilizzare, ad oggi la Sesp paga 60 mila euro per affitti dei terreni e concessioni dai Comuni di Piazzatorre, Moio de' Calvi e Valnegra.

Smantellato tutto, resteranno solamente le stazioni di partenza e arrivo per l'ovovia e la sola stazione di arrivo per l'alta seggiovia. Nel comprensorio rimarranno la seggiovia biposto Torracchio di 795 metri e due sciovie, il Roccolo e il Sole, entrambi chiusi dal 2005 – eccezion fatta dal 2010 al 2012 – a causa di una perdita di oltre un milione di euro. Il destino sembra ormai segnato, ma pare esserci una proposta di una società croata che vorrebbe acquistare e ricollocare i vecchi impianti di Piazzatorre altrove, così come dal Comune – già proprietario delle due seggiovie di Torcola Vaga – giunge l'interesse di far ripartire invece seggiovia e skilift in Torcola Soliva. “Stiamo lavorando con Sesp per l'acquisizione, siamo ottimisti – ha spiegato l'appena riconfermato sindaco Valeriano BianchiNell'accordo di programma dovrebbe entrare anche Regione Lombardia”.

(Fonte immagine in evidenza: funivie.org)

Ultime Notizie

Taragna per tutti i gusti a Roncola, il 2 luglio torna la Taragnafest

Dopo due anni di pausa a causa della Pandemia, torna una delle feste più attese della Valle Imagna: la Taragnafest. Primi piatti, grigliate alla brace, brasati, funghi porcini e ovviamente la taragna, regina indiscussa della festa, sono gli ingredienti fondamentali per una sagra che nei primi due weekend di luglio attirerà avventori da ogni parte della provincia.

X
X
linkcross