Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Piazzatorre, la Cina è interessata alle seggiovie?

Piazzatorre parlerà cinese, forse. Al momento si tratta ancora di una trattativa in fase embrionale, ma in paese è stata segnalata la presenza di delegazioni cinesi interessate alle seggiovie.
16 Settembre 2019

Piazzatorre parlerà cinese, forse. Al momento si tratta ancora di una trattativa in fase embrionale, ma in paese è stata segnalata la presenza di delegazioni cinesi interessate alle seggiovie, aperte nel lontano 1952. Sabato 14 settembre l'ultimo incontro tra delegato della Bank of China e rappresentanti di alcune agenzia di Milano, sindaco del paese Valeriano Bianchi, proprietario degli impianti di Torcola Soliva Giuseppe Passera e un consulente tecnico.

Ma cosa prevederebbe la trattativa? I cinesi sarebbero interessati alle seggiovie di Piazzatorre, che comprendono due impianti di proprietà del Comune in Torcola Vaga ancora funzionanti, e le seggiovie e due skilift fermi da otto anni in Torcola Soliva e di proprietà della società Sesp.

Oltre a rilanciare gli impianti, sembra – come scrive L'Eco di Bergamo – che i cinesi vogliano aprire un albergo nell'ex Colina Genovese, grande edificio risalente al 1906 di proprietà del comune e dismesso da molti anni. Un'operazione non così impossibile da chiudere, dietro la quale ci sarebbe nientepopodimeno che lo Stato cinese fanno sapere fonti che stanno seguendo da vicino le trattative.

La Cina sarebbe interessata agli impianti per motivi di marketing in vista delle prossime Olimpiadi invernali del 2022, in programma del 4 al 20 febbraio a Pechino. Piazzatorre che è vicina a Milano, sarebbe utile alle agenzie del Dragone per far conoscere lo sci ai tanti cinesi che abitano nel capoluogo meneghino, alimentando l'interesse per l'evento sportivo. Nuovo incontro nei prossimi giorni con una prima proposta tra Comune, privato e delegati cinesi.

Ultime Notizie

Taragna per tutti i gusti a Roncola, il 2 luglio torna la Taragnafest

Dopo due anni di pausa a causa della Pandemia, torna una delle feste più attese della Valle Imagna: la Taragnafest. Primi piatti, grigliate alla brace, brasati, funghi porcini e ovviamente la taragna, regina indiscussa della festa, sono gli ingredienti fondamentali per una sagra che nei primi due weekend di luglio attirerà avventori da ogni parte della provincia.

X
X
linkcross