Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Pranzo pasquale, gli agriturismi bergamaschi lo consegnano a casa: ecco quali

Con la Pasqua blindata i menù tipici della tradizione contadina bergamasca quest’anno arrivano direttamente a casa con gli agriturismi di Terranostra Campagna Amica
7 Aprile 2020

Con la Pasqua blindata  i menù tipici della tradizione contadina bergamasca quest’anno arrivano direttamente a casa con gli agriturismi di Terranostra Campagna Amica (a fondo pagina trovate gli agriturismi che aderiscono all'iniziativa). Lo rende noto la Coldiretti Bergamo con l’avvicinarsi della S. Pasqua. Mentre i lavori agricoli nei campi e nelle stalle continuano, le attività agrituristiche invece sono ferme, secondo le indicazioni per contenere il diffondersi di Covid-19. 

Viste le difficoltà del momento – spiega Coldiretti Bergamo – diversi agriturismi presenti sul territorio provinciale, non potendo accogliere direttamente gli ospiti, si stanno organizzando per consegnare il pranzo pasquale nelle case dei cittadini, nel rispetto di tutte le norme igienico sanitarie e di sicurezza previste per l’emergenza coronavirus.

Sono già una dozzina gli agriturismi bergamaschi di Terranostra Campagna Amica  che hanno attivato questo servizio per essere comunque vicini alle famiglie in questa Pasqua particolare. L’elenco aggiornato è disponibile sul sito www.bergamo.coldiretti.it oppure sulle pagine Instagram e Facebook di  Coldiretti Bergamo.

Gli agriturismi di Campagna Amica Terranostra – continua Coldiretti Bergamo – nel rispetto della stagionalità e delle tradizioni enogastronomiche bergamasche, preparano menù a base di prodotti dell’agricoltura locale.

Con la Pasqua che quest’anno cade in piena emergenza Covid19, secondo Coldiretti gli italiani cercano di trovare comunque soddisfazione nel cibo, in cucina e a tavola, dove verranno investiti 1,1 miliardi per prodotti tipici, vino e ingredienti delle ricette tradizionali, anche se si fa pesantemente sentire la chiusura forzata al pubblico di ristoranti, trattorie e agriturismi con un taglio del 27% della spesa complessiva per il pranzo pasquale a livello nazionale.

“Dopo la spesa a domicilio delle aziende di Campagna Amica e le consegne a casa dei vivai – spiega il direttore di Coldiretti Bergamo Gianfranco Drigo-, partiamo ora con questa iniziativa degli agriturismi. Sicuramente le aziende che hanno attivato questo servizio sapranno offrire menù di qualità con le eccellenze del nostro territorio”.

353 92387039 2967665239956970 9072130948279042048 n - La Voce delle Valli

Ultime Notizie

X
X
linkcross