Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Quali sono i migliori Formai de Mut dell'Alta Valle Brembana? Le eccellenze premiate a Branzi

A deciderlo una giuria tecnica composta da due commissioni e con la collaborazione di Onaf (Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio) Bergamo nell'ambito della Fiera Zootecnica che si è tenuta lo scorso sabato a Branzi.
27 Settembre 2021

Quali sono i migliori Formai de Mut dell'Alta Valle Brembana? A deciderlo una giuria tecnica composta da due commissioni e con la collaborazione di Onaf (Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio) Bergamo nell'ambito della Fiera Zootecnica che si è tenuta lo scorso sabato a Branzi.

Una ventina le forme in gara, presentate presso la sede del Consorzio di Tutela del Formai de Mut di Olmo al Brembo e giudicate secondo una serie di ben definiti criteri e parametri. Regolarità della forma, altezza dello scaldo, ma anche colore, occhiatura, struttura, consistenza, profumo e sapore: tutto ciò ha permesso alla giuria di premiare le produzioni migliori.

Per la categoria relativa al Formai de Mut 'blu' prodotto in alpeggio nel 2021, a spuntarla con un punteggio di 88 punti è stata la forma prodotta all'Alpe Arale – Terza Baita dall'Azienda Agricola Cattaneo Alfio con il casaro Pablo Cassi, subito dopo si è posizionata con 86 punti l'Azienda Agricola Cattaneo di Giacomo Paganoni dell'Alpe Cantedoldo, seguita da Cattaneo Roberto dell'Alpe Arale di San Simone.

 

Per la produzione d'alpeggio 2020 marchiata 'blu' e stagionata per un anno, al primo gradino del podio con un punteggio di 93 si è posizionata la forma realizzata all'Alpe Cantedoldo dall'Azienda Agricola Cattaneo di Giacomo Paganoni; al secondo posto l'Azienda Agricola Cattaneo Alfio all'Alpe Arale Terza Baita con il lavoro della casara Aurora Zucchelli, mentre alla terza posizione c'è il Formai de Mut dell'Alpe Sessi Cambrembo del casaro Ivano Cattaneo.

Infine per le forma a marchio 'rosso' primaverile di valle 2021, in prima posizione c'è l'Azienda Agricola Cattaneo Alfio con il suo casaro Omar Rivellini, che ha ottenuto un punteggio di 90,5, a cui segue la Società Agricola Monaci Sebastiano e f.lli con il casaro Marco Monaci ed infine dall'Azienda Agricola Salvini Mattia con il casaro Gianpietro Salvini.

“Il casaro è un lavoro molto impegnativo, soprattutto in alpeggio – ha dichiarato Francesca Monaci, presidente del Consorzio di Tutela del Formai de Mut dell'Alta Valle Brembana Dop – e assaggiare una forma garantisce sempre un'emozione condita dalla sorpresa per un gusto unico. Faccio i complimenti a tutti i partecipanti perché le forme in concorso hanno raggiunto tutte un punteggio medio-alto”.

(Fonte: L'Eco di Bergamo | Foto di Formai de Mut dell'Alta Valle Brembana DOP via Facebook)

Ultime Notizie

X
X
linkcross