Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Roncola: 60enne muore in casa per un malore, la moglie tetraplegica veglia su di lui

Tetraplegica, Loredana Ruggeri non ha potuto fare nulla per il marito - Gian Piero Grossi, 60 anni, fabbro - probabilmente morto in seguito ad un malore la notte fra mercoledì 26 e giovedì 27 agosto.
28 Agosto 2020

Tetraplegica da 11 anni a causa di una caduta accidentale da un balcone, Loredana Ruggeri detta "Lori" non ha potuto fare nulla per il marito - Gian Piero Grossi, 60 anni, fabbro - deceduto in seguito ad un malore probabilmente la notte fra mercoledì 26 e giovedì 27 agosto, ma ha vegliato su di lui, mentre con un filo di voce provava a chiedere aiuto: "Piero, Piero, infarto, aiuto".

A sentire il suo debole grido di aiuto i vicini. Successivamente il medico, arrivato sul posto insieme al personale del 118 e ai Carabinieri , non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Lori ha spiegato poi ai soccorritori che mercoledì sera aveva cenato con il marito, prima di esser messa a letto. 

Gian Piero era originario del Pavese, ma una ventina di anni fa acquistò casa a Roncola con la moglie. L'uomo aveva una grande passione per i cavalli e partecipava attivamente ogni anno alla fiera di S.Alessandro.

I funerali di Gian Piero si svolgeranno sabato 29 agosto alle ore 10 presso la Chiesa Parrocchiale di Roncola. 

Fonte: L'Eco di Bergamo 

Ultime Notizie

Ospedale Papa Giovanni XXIII a Superquark con la terapia genica

E' andato in onda nella puntata speciale di sabato 13 agosto il servizio che la redazione di Superquark ha girato nelle scorse settimane all'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo con protagonista Gaia, la prima paziente al mondo curata con successo dalla sindrome di Crigler-Najjar.

X
X
linkcross