Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Aurora e Alexandra, le sorelle de "La Matita" a S.Pellegrino: eredi di una cartoleria storica

Aurora e Alexandra Milesi, 23 e 30 anni, hanno rilevato da poco la storica cartoleria "La Matita" di San Pellegrino Terme. "È capitato per caso, stavamo cercando nuovi stimoli".
20 Maggio 2022

Ricordate quando avevamo parlato della cessazione - dopo 38 anni - dell'attività "La Matita" di San Pellegrino Terme? In quella occasione vi avevamo accennato delle sorelle Aurora e Alexandra, le nuove proprietarie dell'attività. Oggi andiamo a conoscerle meglio con la nuova puntata di "Giovani e Lavoro".

Aurora e Alexandra Milesi, rispettivamente di 23 e 30 anni, sono due giovani di Val Brembilla, ma fin da piccole hanno vissuto la loro quotidianità a San Pellegrino Terme, dove i genitori gestiscono da 21 anni la caffetteria "Caffetteria degli Artisti", locale storico di San Pellegrino Terme per le sue vesti in stile Liberty.

"Né io né mia sorella abbiamo fatto studi che ci aiutassero in vista di questa nostra idea, infatti io ho il diploma di accoglienza turistica ottenuto a San Giovanni Bianco, mentre Alexandra ha lo stesso diploma ottenuto all'istituto Alberghiero di San Pellegrino Terme. Entrambe però cercavamo nuovi stimoli oltre al bar, settore in cui abbiamo sempre lavorato per l'attività di famiglia. Volevamo fare altre esperienze, crescere e cambiare ambiente e perché no, staccarci dall'attività familiare creando qualcosa di tutto nostro", ci spiega Aurora.

capitato tutto per caso. Un pomeriggio passeggiando per il paese abbiamo visto esposta la locandina di Adele e Stefano (vecchi gestori ndr) in cui cercavano qualcuno per gestire l'attività: li abbiamo contattati, siamo andati d'accordo, il lavoro ci piaceva perché abbiamo sempre visto il mondo della cartoleria con un mondo magico, affascinante. Ed eccoci qua, un mese dopo la nostra apertura, più felice che mai", conclude Alexandra.

Le due giovani imprenditrici hanno affiancato i vecchi gestori per un po' di tempo, per vedere dal vivo la realtà del lavoro e tutto ciò che si cela dietro le quinte, ma non si sono fermate qui: "Abbiamo fatto parecchie ricerche in internet per trovare stimoli e aziende nuove da inserire in quello che sarebbe stato il nostro futuro negozio. Grazie alla mia esperienza al bar che mi ha dato la possibilità di partecipare alla fiera Sigep di Rimini, ho conosciuto l'azienda che proponiamo all'interno del nostro locale, ovvero Arthemia Milano", ci racconta Aurora.

La decisione di rimanere a San Pellegrino è stata dettata dal legame verso la famiglia. "Siamo talmente euforiche di questa nuova esperienza che la fatica di questi mesi e il peso della gestione non lo avvertiamo per niente. Speriamo solo di essere capaci di svolgere questo lavoro nel migliore dei modi, mantenendo la reputazione positiva e il punto di riferimento di questo paese", ci confidano le ragazze. Di fatto però, il passaggio del testimone non è stato avvertito come un limite, ma, al contrario, per la clientela è stato un rapporto continuo semplicemente in un altro ambiente, tant'è che le ragazze ricevono un riscontro positivo sia per quanto riguarda loro in primis, sia per il negozio che ha visto introdotte delle novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross