Dall’Argentina a San Giovanni Bianco in cerca delle proprie origini: una storia lunga 100 anni

100 anni fa, una famiglia italiana andava in Argentina, oggi, i pronipoti di quella famiglia sono tornati in Italia, più precisamente a San Giovanni Bianco. Natacha e Victor, rispettivamente di 43 […]
18 Febbraio 2023

100 anni fa, una famiglia italiana andava in Argentina, oggi, i pronipoti di quella famiglia sono tornati in Italia, più precisamente a San Giovanni Bianco. Natacha e Victor, rispettivamente di 43 e 44 anni, insieme ai loro figli Mirela, Stefano e Rosella, hanno deciso di ripercorrere le loro origini che li ha visti sradicarsi dalla loro metropoli a Santa Fe in Argentina, a San Giovanni Bianco. 

“Ciò che ci ha spinto a venire qui, nel gennaio 2022, è stata la voglia di conoscere un nuovo paese, ripercorrere la nostra storia familiare conoscendone le origini, nonché dare stabilità ai nostri figli attraverso una nuova esperienza di vita, educativa e che possa servire loro per il futuro”, ci racconta mamma Natacha. Effettivamente, la situazione economica e sociale dell’Argentina al momento non è delle migliori: l’inflazione e la crescita della criminalità sono solo alcune delle problematiche in cui riversa questo bellissimo paese dell’America del Sud. “Noi fortunatamente non vivevamo una brutta situazione economica, avevamo un lavoro, una casa, un auto, ma ammetto che l’incertezza economica e il grande aumento della criminalità ha influenzato ulteriormente la scelta di venire in Italia”, ci spiega Natacha. 

Lo sradicamento però non è stato semplice: “Siamo sempre stati abituati a spostarci, ma non eravamo mai stati in Europa ed è stata una sfida prepararci a questo viaggio. Abbiamo sempre avuto chiaro il fatto che dovevamo venire solo una volta che avevano organizzato tutto per bene, in modo da non correre rischi e poter lavorare, assicurandoci eventualmente la possibilità di poter tornare indietro qualora qualcosa non fosse andato nel verso giusto. Per questo abbiamo raccolto i fondi necessari e preparato tutta la documentazione per chiedere la cittadinanza, ottenuta poi a luglio”. 

La famiglia di Natasha proviene da Fuipiano, frazione di San Giovanni Bianco, mentre la famiglia di Victor proviene dalla Toscana, regione che questa famiglia si augura di poter vedere e conoscere.  Qui ancora non hanno molti amici italiani, nonostante tutti si sono sempre dimostrati disponibili nei loro confronti: “Capiamo che questa sia una cosa che richiede tempo, e nonostante tutto le persone sono sempre state gentili con noi e disposte ad aiutarci.

Abbiamo attraversato due momenti difficili come famiglia in questo periodo, ma abbiamo sempre avuto qualcuno disposto ad aiutarci. A poco a poco ci integriamo nella comunità: ci piace andare alle attività proposte dal Comune o dalla Pro Loco; impariamo le usanze e i piatti bergamaschi. I nostri figli partecipano a diverse attività della parrocchia, Mirela e Rosella praticano tennis mentre Stefano gioca a basket a San Pellegrino Terme”, ci spiega Natacha. 

La famiglia Argentina manca molto a tutti loro, ma non valutano l’idea di tornare a vivere lì al momento, anzi: il loro prossimo obiettivo è acquistare casa proprio nella nostra amata Valle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

X
X
linkcross