Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Deborah Boffelli, la caraibica della Val Brembana che ama i viaggi e la buona cucina

Originaria della Repubblica Dominicana, Deborah Boffelli, 26enne di San Giovanni Bianco, mamma da poco, si racconta nella nuova puntata della rubrica "Il mondo nella valle".
22 Luglio 2022

Deborah Boffelli, 26enne di Camerata Cornello, trasferitasi però da 5 anni a San Giovanni Bianco, che ha origini caraibiche. La sua provenienza non ci è sconosciuta, in quanto abbiamo avuto modo già di conoscere la sorella, Daniela (vedi qui), ma lasciamo che sia lei a parlarci della sua esperienza.

“Sono nata in Italia, ma da parte di mamma ho origini caraibiche, più precisamente della Repubblica Dominicana. Mia mamma ci raccontava tante cose, ma senza mai entrare nei dettagli. Ci spiegava che il clima li è tropicale e non è mai inverno, quando uscivano dovevano sempre portare un ombrello, che tutto è diverso rispetto a qui. Ci portava a Santo Domingo tramite i piatti cucinati da lei, che erano per lo più riso con carne o uova, sughetto di fagioli, platano fritto, dolce di cocco e cannella e a volte frullati. Io fisicamente ci sono andata solo una volta, ma avevo un anno e mezzo e non ricordo nulla”, ci racconta. 

Deborah ora però è cresciuta e con lei la sua famiglia: il 29 settembre si è sposata con suo marito Alain, e a Febbraio è diventata mamma di Electra. A crescere poi sono state anche le sue passioni, di cui lei stessa ci parla: “Sono appassionata di cucina, infatti amo cucinare e soprattutto mangiare, infatti ogni giorno in casa mia si mangia sempre qualcosa di diverso! Un’altra mia passione poi è fare foto e anche farmi fotografare. Infine, un’altra grande passione che ho è quella per i viaggi: amo scoprire posti nuovi, per vederli ma soprattutto per fotografarli e conservarne il ricordo”. 

Tra gli hobby, ricorda anche lo sport che da 9 anni la accompagna, ovvero la pallavolo: “È uno sport che ho iniziato quasi per caso tramite una ragazza che giocava nella squadra di Camerata Cornello. Paradossalmente, nemmeno sapevo dell’esistenza di una squadra che facesse campionati e partite ufficiali. Ho iniziando non sapendo fare niente, mentre oggi mi trovo ad avere il ruolo di centrale. Purtroppo ci siamo fermate per un po’ a causa del Covid, in seguito sono rimasta incinta, ma dopo un mese dal parto ho ripreso a giocare: mi era mancato davvero tanto!”, ci racconta.

Deborah però non si dedica solo alle sue passioni, ma anche al suo lavoro: da 9 anni lavora presso la Fondazione Don Palla a Piazza Brembana come impiegata amministrativa contabile back office, anche se al momento è in maternità e fa la mamma a tempo pieno, godendosi ogni momento trascorso con sua figlia. Inoltre, ha anche una seconda attività online che svolge nel tempo libero: “Sono capogruppo Yves Rocher. Mi sono buttata a capofitto in questa avventura a Settembre 2020 che mi da molte soddisfazioni. Tutt’oggi sono ancora attiva e ogni giorno cerco nuove collaboratrici”, conclude Deborah. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

Il Ponte del Gandino, un vecchio tesoro valdimagnino tra luci e ombre

Questa è la prima puntata della rubrica "Vi racconto una fotografia" curata da Filippo Manini, musicista valdimagnino, direttore del Coro CAI Valle Imagna, compositore, educatore, amante della sua terra e da qualche anno appassionato di fotografia. Buona visione e lettura!

X
X
linkcross