Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

S.Pellegrino, apre lo spazio estivo fra Funicolare e Casinò: merito di due ristoratori del paese

A dare nuova vita alla zona ci hanno pensato Giuseppe (40 anni) e la sorella Desiree (42 anni) Carrara, dal 2009 proprietari del ristorante “Da Franco”.
12 Luglio 2021

San Pellegrino Terme si arricchisce di una nuova area ristoro, posta fra due delle principali attrattive del paese: la Funicolare ed il Casinò. A dare nuova vita alla zona ci hanno pensato Giuseppe (40 anni) e la sorella Desiree (42 anni) Carrara, dal 2009 proprietari del ristorante “Da Franco” (sempre a San Pellegrino Terme), che hanno ottenuto l'affido a mezzo bando dello spazio estivo.

“L'incentivo di utilizzare spazi all'aperto causa pandemia ci ha spronati a partecipare al bando pubblico – ha spiegato Giuseppe Carrara, intervistato da L'Eco di Bergamo – ottenendone la gestione per 6 anni. Ringraziamo tutta l'Amministrazione, l'assessore allo Sport Stefano Tassis e Alessandra Gherardi, direttice di QC Terme, per la collaborazione fondamentale che ci hanno dato per l'apertura”.

Dopo alcuni lavori di sistemazione, l'area ha aperto i battenti lo scorso 30 giugno. La proposta offerta, hanno spiegato i gestori, prende ispirazione dagli spazi estivi che si possono trovare in città, a Bergamo: via libera, quindi, ad hamburger di qualità e pizza al metro, ma anche aperitivi e lounge bar, dove rilassarsi nel dopo cena.

 

1335 banner adv trony 1 22 luglio - La Voce delle Valli

Presto, inoltre, partirà anche una nuova attività tutta dedicata ai clienti in collaborazione con il Centro Polifunzionale Olos di San Pellegrino: si tratta di corsi legati a ginnastica risvegliante, associati ad una colazione salutare.

“La valorizzazione di questo spazio per la sua posizione centrale favorevole è sempre stato tra i nostri obiettivi – ha spiegato il sindaco, Vittorio Milesi . Dobbiamo dare atto all'operatore della capacità, coraggio e intraprendenza che ha avuto allestendo in una forma assolutamente particolare l'intera area. Un bel segno ed esempio della volontà di rimboccarsi le maniche e di ripartire per la nostra cittadina, che confidiamo possa essere seguito da altri operatori”.

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

Ultime Notizie

Ospedale Papa Giovanni XXIII a Superquark con la terapia genica

E' andato in onda nella puntata speciale di sabato 13 agosto il servizio che la redazione di Superquark ha girato nelle scorse settimane all'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo con protagonista Gaia, la prima paziente al mondo curata con successo dalla sindrome di Crigler-Najjar.

X
X
linkcross