Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

S.Omobono, giovani salvano due persone dalle fiamme. Il grazie dell'Amministrazione comunale

Era la notte di venerdì 8 novembre, quando una trentina di ragazzi di Sant'Omobono hanno tratto in salvo due persone dalla loro camera da letto, dove era in corso un incendio. L'Amministrazione del paese li ha invitati per ringraziarli.
4 Dicembre 2019

Era la notte di venerdì 8 novembre, quando verso l'1:30 di notte alcuni ragazzi di Sant'Omobono Terme sono stati allertati dal fumo che fuoriusciva da una finestra di un'abitazione dietro al Santi Cafè, in via Valer a Selino Basso.

Una trentina fra ragazzi e ragazze non hanno perso tempo e hanno collaborato per trarre in salvo due persone, un uomo e una donna, dalla loro camera da letto dove era in corso un incendio a causa di un probabile corto circuito dello scaldasonno. Questi ragazzi sono stati invitati in municipio dall'Amministrazione comunale lunedì 2 dicembre, durante il Consiglio Comunale, per un vero e proprio momento di "ringraziamento istituzionale".

Un grazie sentito quello dell'Amministrazione, per quei ragazzi definiti dal sindaco Ivo Sauro Manzoni come “un esempio, che spero lo siano anche per le generazioni che verranno”. “Come Amministrazione comunale abbiamo voluto ringraziare personalmente questi ragazzi che si sono resi protagonisti di un gesto davvero eroico – ha commentato l'assessore all'Istruzione, Cultura e Biblioteca Stella Sirtori Si parla spesso con negatività nei confronti dei giovani di oggi, ma loro sono la testimonianza che non è sempre così”.

Concordo con quanto affermato dall'assessore Stella – aggiunge il sindaco ManzoniSpesso si parla di giovani senza valori, invece loro si sono prodigati a fare, rischiando anche la propria sicurezza. A loro va il ringraziamento mio, nostro e di tutta la cittadinanza di Sant'Omobono, anche a nome delle due persone salvate. Auguro loro, se mai dovessero ritrovarsi di nuovo in una situazione simile, di agire come hanno fatto adesso e cioè di non girarsi dall'altra parte, ma di aiutare e soccorrere”.

Articoli Correlati

Campagna anti Covid: linee potenziate a S.Omobono e S.Giovanni, nuovo hub a Zogno

Nel centro vaccinale allestito nel foyer dell’Auditorium “Lucio Parenzan” salgono a oltre 1700 le somministrazioni giornaliere grazie a una accelerazione organizzativa. Potenziate anche le linee vaccinali a San Giovanni Bianco e S. Omobono. Al vaglio l’attivazione di ulteriori linee anche a Zogno. L’Asst Papa Giovanni XXIII pronta ad erogare dal 2 dicembre il 25 per cento dei vaccini somministrati su tutto il territorio bergamasco.

X
X
linkcross