Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

San Pellegrino, piscina comunale ancora chiusa: interruzione energia elettrica e gas

Un ulteriore stop ha impedito alla piscina comunale di riaprire i battenti in questi giorni: la mancata fornitura di gas ed energia elettrica. Tuttavia l'annunciata riapertura al pubblico per metà settembre dovrebbe essere rispettata.
5 Settembre 2019

Dopo la cessata attività lo scorso 18 giugno da parte della Cooperativa Sport e Cultura di Seriate che gestiva la struttura, la piscina comunale di San Pellegrino ha trovato dopo poco tempo un nuovo gestore - Lombardia Nuoto di Monza - che avrebbe dovuto riaprire il centro natatorio il primo di settembre. Avrebbe, sì, perché un ulteriore stop ha impedito alla piscina comunale di riaprire i battenti in questi giorni: la mancata fornitura di gas ed energia elettrica.

Il gestore uscente avrebbe lasciato debiti per circa 30 mila euro al fornitore di gas ed energia elettrica, un debito che la Cooperativa Sport e Cultura starebbe cercando di recuperare. Nel frattempo, però, la piscina comunale resta al "buio". C'è però ancora tempo per rispettare la tabella di marcia: come già annunciato, la riapertura al pubblico è infatti prevista per la metà di settembre, alla riapertura delle scuole.

"Il nuovo gestore dovrebbe subentrare anche nelle forniture - spiega il sindaco Vittorio Milesi - ma purtroppo gas ed energia elettrica non arrivano ancora. Il fornitore vorrebbe prima recuperare i crediti, ma la legge in questi casi parla chiaro: chi subentra non è tenuto a pagare i debiti del precedente titolare, così come non può essere il Comune proprietario della piscina ad anticipare i soldi. L'apertura al pubblico è comunque prevista dopo metà settembre, ci sono ancora alcuni giorni". 

E ora? A causa di questa criticità, Lombardia Nuoto non ha potuto effettuare tutti i controlli su impianti e le operazioni manutentive di routine dopo i mesi di stop della struttura. I nuovi gestori fanno sapere che la volontà è di "partire il prima possibile". Oggi incontro tra gestore, fornitore e Comune per trovare una soluzione.

(Fonte L'Eco di Bergamo)

Ultime Notizie

X
X
linkcross