Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

San Pellegrino, riapre il parcheggio multipiano: 190 posti auto in più

San Pellegrino Terme si arricchirà di 190 nuovi posti auto. Si sono infatti conclusi nei giorni scorsi i lavori di messa in sicurezza e ripristino del parcheggio multipiano a San Pellegrino.
4 Settembre 2019

San Pellegrino Terme si arricchirà di 190 nuovi posti auto. Si sono infatti conclusi nei giorni scorsi i lavori di messa in sicurezza e ripristino del parcheggio multipiano nella cittadina termale, iniziati lo scorso 18 febbraio, necessari a causa di un problema di infiltrazione d'acqua nei piani della struttura. Lo stabile, di proprietà del Comune, si trova dietro al Grand Hotel a 300 metri da QC Terme.

L'intervento, dal costo di un milione di euro, è stato messo in opera dall'impresa Miri Srl di Ghisalba – la stessa che ha realizzato le terme – commissionata dall'azienda Cogestil di Orio al Serio, una società del gruppo Percassi, che ha già in gestione i parcheggi comunali a pagamento su viale della Vittoria, viale Mazzoni, piazza Locatelli, via Matteotti, per un totale di 317 posti auto. Gestione ottenuta in seguito all'ottenimento dell'appalto che prevedeva, fra le altre cose, anche la sistemazione proprio del multipiano entro tre anni dall'aggiudicazione.

Grazie alla nuova apertura, quindi, i posti auto presenti a San Pellegrino aumenteranno notevolmente – una buona notizia dunque che soddisferà la necessità sempre crescente di parcheggi.

Attualmente i posteggi sono circa 1.200 da piazza Cavour al parcheggio delle terme, che sono anche quelli più utilizzati. La tariffa oraria invece per usufruire dei 190 nuovi posti resta di 70 centesimi all'ora, mentre di 90 centesimi è quella per i posteggi in centro.

Ultime Notizie

Taragna per tutti i gusti a Roncola, il 2 luglio torna la Taragnafest

Dopo due anni di pausa a causa della Pandemia, torna una delle feste più attese della Valle Imagna: la Taragnafest. Primi piatti, grigliate alla brace, brasati, funghi porcini e ovviamente la taragna, regina indiscussa della festa, sono gli ingredienti fondamentali per una sagra che nei primi due weekend di luglio attirerà avventori da ogni parte della provincia.

X
X
linkcross