Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

San Pellegrino, sarà la danese BIG a realizzare il restyling dello stabilimento

Sarà l'archistar danese Biarke Ingels, dello studio internazionale BIG, a realizzare la nuova casa dell'acqua minerale San Pellegrino, il S.Pellegrino Flagship Factory
3 Maggio 2017

Sarà l'archistar danese Biarke Ingels, dello studio internazionale BIG, a realizzare la nuova casa dell'acqua minerale San Pellegrino, il S.Pellegrino Flagship Factory. Il progetto vincitore del contest mondiale, lanciato dal gruppo dell'acqua minerale ambasciatrice del made in Italy e curato da Luca Molinari studio, è stato svelato alla fine di febbraio a Milano.

Lo studio BIG sarà partner della multinazionale per i prossimi quattro anni e i primi lavori di costruzione per la trasformazione dello stabilimento partiranno nel 2018. L'investimento per la nuova Factory S.Pellegrino è di 90 milioni di euro in quattro anni e interesserà i territori di San Pellegrino Terme e Zogno, con l'obiettivo di armonizzare l'estetica dello stabilimento con l'ambiente che lo ospita e creare i presupposti, logistici e culturali, per valorizzare la vocazione turistica della Valle Brembana, come luogo di origine dell'acqua minerale emblema dello stile e del gusto italiano.

Il nuovo stabilimento avrà un nuovo design e sarà aperto al pubblico che, al suo interno, potrà scoprire la storia dell'acqua, le sue proprietà. All'esterno ci sarà anche una piazza dove saranno organizzati eventi. Un porticato sarà punto di ingresso e il tema dell'arco coinvolgerà tutto il progetto; gli uffici saranno collegati con l'impianto. Il 2017 sarà dedicato alla progettazione esecutiva, mentre i lavori di costruzione partiranno nel 2018. La prima priorità sarà la costruzione del ponte che collega lo stabilimento alla variante di Zogno, per passare poi a quella del parcheggio a più piani per i mezzi pesanti. Dal 2019 l'attenzione sarà sugli uffici e sulla parte nord della fabbrica, sarà realizzato il S.Pellegrino Experience Lab, luogo avveniristico dove i visitatori scopriranno il viaggio lungo 30 anni dell'acqua per arrivare alla fonte.

Scopriamo BIG, la società che realizzerà il restyling

BIG, fondato da Bjarke Ingels e Julien De Smedt nel 2001, è un celebre gruppo di architetti, designer, costruttori e progettisti che operano nei settori di architettura, urbanismo, interior design, architettura del paesaggio, design del prodotto, ricerca e sviluppo. Lo studio è famoso per l’innovativo edificio VIA 57 West a New York, la Serpentine Gallery di Londra del 2016, il padiglione danese per l’Expo di Shanghai, e per la costruzione, in corso, del Two World Trade Center a New York

"Eredita la sua struttura dal paesaggio della Val Brembana - ha spiegato nel corso del suo intervento Bjarke Ingels, socio di studio BIG -. Come in una cantina dei vini, in questo caso dedicata all’acqua, le arcate ripetute si espandono e si contraggono, creando la struttura perfetta per accogliere la purezza e la limpidezza dell’acqua minerale, in un ambiente caratterizzato da leggerezza, apertura e trasparenza".

Bjarke Ingles, architetto danese, 42 anni.

La proposta vincente di BIG si basa su una serie di passaggi interni ad arco che si espandono e si contraggono, e creano un’infinità di spazi come volte maestose, tunnel coperti, arcate e pergolati verdi, concedendo incredibili scorci delle montagne circostanti. Il loro progetto comprende e valorizza l’architettura dello stabilimento esistente, creando allo stesso tempo una cornice elegante che permetterà ai visitatori di percepire la forza e la purezza della natura alpina circostante. Al centro, una grande riproduzione geologica mostrerà il percorso trentennale dell’acqua naturale, durante il quale si mineralizza e acquista il gusto puro e inconfondibile di S.Pellegrino.

Stefano Agostini, presidente e amministratore delegato di S.Pellegrino, ha commentato: "Pensiamo che il progetto sia molto coerente con i nostri valori e l’eredità S.Pellegrino. Il focus sulla purezza, la naturalità e la trasparenza è in linea con la nostra mission di garantire all’acqua un futuro di qualità. La proposta delle arcate integra la fabbrica preesistente con la vallata circostante e permette di sperimentare visivamente il potere e la purezza della natura circostante. La proposta di BIG si integra e migliora il territorio di origine dell’acqua minerale S.Pellegrino, aggiungendo un tocco di stile moderno".

Gli aggiornamenti sugli sviluppi del progetto saranno disponibili su:sanpellegrino.com.

Ultime Notizie

X
X
linkcross