Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Sanpellegrino attenta agli sprechi: a Ruspino risparmiati oltre 170 mln di litri d'acqua in 5 anni

Risparmiati 83 milioni di litri d’acqua dal Gruppo Sanpellegrino nell’ultimo anno. Oltre 170 milioni i litri risparmiati nello stabilimento di Ruspino negli ultimi 5 anni
22 Marzo 2019

Sanpellegrino, leader nel settore delle acque minerali e delle bibite non alcoliche, festeggia il World Water Day in alcuni dei suoi stabilimenti con una serie di iniziative volte a condividere la sua conoscenza sull’acqua e a promuovere una gestione sostenibile di questo prezioso elemento naturale. Presente in Italia anche Maurizio Patarnello, CEO mondiale di Nestlé Waters, venuto nel nostro Paese per celebrare questa importante ricorrenza e testimoniare l’impegno del Gruppo per una gestione inclusiva e sostenibile dell’acqua.

Sanpellegrino, consapevole della profonda relazione tra la tutela del territorio e la sostenibilità delle proprie attività, è costantemente impegnata nella salvaguardia delle risorse idriche, proteggendole per le generazioni presenti e future. Il suo impegno si concretizza in progetti orientati alla riduzione, al riutilizzo e al riciclo dell'acqua impiegata in tutte le attività produttive. Nel 2018 il Gruppo ha risparmiato 83 milioni di litri di acqua, arrivando ad utilizzarne 1,70 lt per litro, compreso il litro imbottigliato.

Lo stabilimento di Ruspino dove viene imbottigliata l’acqua minerale S.Pellegrino, da sempre attento a una corretta gestione delle risorse idriche, negli ultimi 5 anni ha risparmiato oltre 170 milioni di litri di acqua nei processi produttivi.

"L’acqua è una risorsa preziosa e richiede una speciale collaborazione per garantire che sia preservata e protetta a lungo. – ha dichiarato Maurizio Patarnello CEO di Nestlé Waters. – Una collaborazione che per noi si concretizza in un dialogo costante, in una condivisione di informazioni sulle nostre attività e in azioni realizzate insieme alle autorità, alle imprese e alla filiera agricola dei territori dove operiamo. Per questo ci siamo impegnati a certificare, entro il 2025, tutti i nostri stabilimenti nel mondo, secondo lo standard internazionale Alliance for Water Stewardship, che promuove una gestione sostenibile e condivisa della risorsa acqua”.

In Italia, il primo stabilimento ad ottenere la certificazione AWS è stato quello di Nestlé Vera a Santo Stefano Quisquina (AG). Questo riconoscimento premia la partecipazione attiva dell’azienda nella gestione sostenibile delle risorse idriche locali attraverso il rispetto del bilancio idrico, la condivisione di conoscenze e la collaborazione con il territorio per preservare e migliorare la qualità dell’acqua disponibile e delle aree circostanti

Il Gruppo Sanpellegrino ha recentemente avviato anche l’iter certificativo del sito di Nestlé Vera a Castrocielo (FR), una smart factory con una linea PET ultramoderna che la rende con 1,10 litri per litro imbottigliato (incluso il litro imbottigliato), uno dei più virtuosi nell’ottimizzare il consumo di acqua dei siti produttivi Nestlé Waters nel mondo. Entro il 2025 verranno coinvolti anche gli altri 4 stabilimenti dove vengono imbottigliate le sue acque minerali: S.Pellegrino a Sanpellegrino Terme (BG), Levissima a Cepina Valdisotto (SO), Acqua Panna a Scarperia (FI) e Nestlé Vera fonte In Bosco a San Giorgio in Bosco (PD).

“Siamo convinti che solo attraverso una gestione inclusiva e sostenibile delle risorse idriche si possa salvaguardare questo patrimonio di eccezionale importanza. Il nostro impegno parte in primis dalla tutela delle fonti e degli ambienti circostanti, passa per la riduzione dell’impatto ambientale nei processi produttivi e si riflette in attività educative per promuovere la conoscenza e il rispetto di questo elemento naturale. - ha dichiarato Federico Sarzi Braga, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino – Segni tangibili di questo approccio sono un’ulteriore riduzione del consumo di acqua nei processi industriali che, negli ultimi 5 anni, è passata da 1,81 litri per litro imbottigliato a 1,70 litri attuali e il conseguimento della certificazione AWS da parte del nostro stabilimento in Sicilia, che rappresenta un riconoscimento delle nostre best practices nella gestione della risorsa acqua”.

Ultime Notizie

Taragna per tutti i gusti a Roncola, il 2 luglio torna la Taragnafest

Dopo due anni di pausa a causa della Pandemia, torna una delle feste più attese della Valle Imagna: la Taragnafest. Primi piatti, grigliate alla brace, brasati, funghi porcini e ovviamente la taragna, regina indiscussa della festa, sono gli ingredienti fondamentali per una sagra che nei primi due weekend di luglio attirerà avventori da ogni parte della provincia.

X
X
linkcross