Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Sant'Omobono Terme, rivivono le mulattiere di Valsecca

Pochi giorni fa è infatti stato ultimato l'intervento di manutenzione e messa in sicurezza voluto dal Comune di Sant'Omobono e commissionato all'impresa locale Locatelli Giordano.
23 Luglio 2018

Le storiche mulattiere di Valsecca sono tornate al loro antico splendore. Pochi giorni fa è infatti stato ultimato l'intervento di manutenzione e messa in sicurezza voluto dal Comune di Sant'Omobono e commissionato all'impresa locale Locatelli Giordano

Cinque i sentieri messi a nuovo, per un investimento totale di 110 mila euro. L'intervento ha previsto il ripristino dei muretti crollati in pietra locale, rifacimento della pavimentazione in ciottolato, pulizia dell'alveo di piccoli canali e installazione di barriere di protezione.  

Nello specifico, il percorso pedonale dei Carevi, a nord-ovest della frazione di S.Omobono, ha ricevuto un intervento di messa in sicurezza, risoluzione delle criticità di smaltimento delle acque superficiali e ripristino delle murature e dell'acciotolato. Sistemato anche il sentiero sulla strada del Fraccio, impraticabile per un tratto a causa di una piccola frana.

Risolti i problemi di smaltimento delle acque anche sulla strada agro silvo pastorale di Foppa del Carbone, vicina al centro storico di Valsecca. Ora più sicura anche la mulattiera tra Valsecca bassa e Prabutè, sfruttata in particolar modo dagli allevatori per far attraversare il loro bestiame. Chiude il cerchio il percorso pedonale "Cornello", dove alcuni tratti di muratura ceduta sono stati ripristinati.

(Fonte Immagine Valbrembanaweb.com)

 

 

Articoli Correlati

Papa Giovanni XXIII, chirurgia robotica estesa al trattamento del tumore del colon

Ultimato l’addestramento dei chirurghi, il robot dell’Ospedale di Bergamo è ora utilizzato per la rimozione del tumore del colon. Con l’introduzione della Chirurgia 1 addominale-toracica come terza Unità operativa coinvolta dopo la Urologia e la Ginecologia, il Papa Giovanni anticipa le direttive di Regione Lombardia che chiede agli ospedali dotati di robot di estenderne l’utilizzo a partire dal 2022.

X
X
linkcross