Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Scassinato il chiosco al Percorso Vita: ''Ennesimo furto, il ventesimo in 15 anni. È ora di finirla''

Un altro furto, l'ennesimo in 15 anni di attività al chioschetto ''Grizzly'' lungo il Percorso Vita, in territorio di Rota d'Imagna. Si tratta del secondo furto nel 2020, ultimo di una lunga serie che conta una ventina di scassinamenti.
28 Luglio 2020

Un altro furto, l'ennesimo in 15 anni di attività. Al chioschetto “Grizzly” che si trova lungo il Percorso Vita, all'altezza di Rota d'Imagna, ignoti hanno forzato nuovamente l'ingresso e rubato bevande, perlopiù birre: a scoprire l'accaduto, questa mattina, è stato il gestore, Elvezio Mazzucotelli.

“Ho trovato nuovamente l'ingresso scassinato, il lucchetto spaccato – conferma Mazzucotelli – Non è una novità. Sarà la ventesima volta in quindici anni: è ora di finirla”.

Il danno economico non è elevato, ma il continuo ripetersi dei furti sta esasperando il gestore Mazzucotelli, ormai al limite della pazienza. “La loro è una presa in giro. Ma almeno due volte all'anno la storia si ripete – sottolinea il gestore, furibondo – Quest'anno è la seconda volta che il chioschetto viene scassinato. La prima è stata a marzo, poco prima del lockdown: in quell'occasione i ladri avevano svaligiato tutto ciò che mi era avanzato dall'anno precedente”.

1072 mercatino2 - La Voce delle Valli

Il Percorso Vita è una delle cose più belle che ritengo esserci in Valle Imagna, qui passeggiano anche persone di una certa età – conclude amareggiato il gestore – Sono infuriato, non se ne può più di questi continui furti. È una situazione ormai insostenibile e purtroppo temo che le telecamere servirebbero a poco. Speriamo che i colpevoli vengano presi e che la questione venga quindi chiusa una volta per tutte”.

Gli atti vandalici non sono però nuovi nella zona in questo recente periodo. A Sant'Omobono Terme, Comune da cui parte il Percorso Vita, alcuni vandali hanno gettato per quattro volte nel fiume Imagna dei vasetti di fiori, posizionati lungo il ponte che porta al Laghetto dei Cigni, mentre domenica, sempre ignoti, presso il Campo sportivo di Selino Basso, hanno divelto un piccolo tappeto elastico a disposizione del Centro Ricreativo Estivo, distruggendolo. Ancora non è chiaro se vi siano collegamenti con il furto al chiosco, ma le Forze dell'Ordine stanno indagando per risalire ai responsabili.

Ultime Notizie

X
X
linkcross