Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Scuole medie consortili Almenno SB, Palazzago, Barzana: l'ampliamento si farà

Il prossimo intervento, previsto entro il 2019, servirà ad ampliare gli spazi delle scuole medie, grazie ad un finanziamento della Banca Europea degli Investimenti.
29 Marzo 2019

“Abbiamo il piacere di annunciare alla cittadinanza che l'intervento di ampliamento delle scuole medie consortili è stato finalmente finanziato e può pertanto iniziare l'iter realizzativo dell'intervento”: a dichiararlo sono stati i sindaci di Almenno San Bartolomeo, Barzana e Palazzago, informando così del prossimo intervento, previsto entro il 2019, che servirà ad ampliare gli spazi delle scuole medie "Luigi Angelini" sul territorio di Almenno SB, grazie ad un finanziamento della Banca Europea degli Investimenti.

"Abbiamo appena ricevuto la nota ufficiale che conferma il finanziamento dell'intervento, che prevede un investimento complessivo complessivo pari ad 1 milione di euro, di cui 800 mila a fondo perduto provenienti dalla Banca Europea degli Investimenti", spiega il primo cittadino di Almenno San Bartolomeo Gianbattista Brioschi. Finanziamento ottenuto grazie all'intervento di Regione Lombardia, che ha stipulato un apposito mutuo trentennale con l'istituto di credito. La motivazione del progetto nasce soprattutto alla luce dell'aumento della popolazione scolastica, che in più di 30 anni è quasi raddoppiata – soprattutto a seguito dell'aumento della popolazione complessiva dei tre Comuni interessati, passata da circa 7.500 abitanti del 1981 a ben 13.000 nel 2018. “Si tratta di un intervento atteso da molto tempo nelle nostre comunità – ha sottolineato Teodoro Merati, Sindaco di Barzana – perché l'immobile attuale, realizzato negli anni '80, presenta spazi non più sufficienti ad accogliere la popolazione scolastica”.

Il progetto prevede la realizzazione di un corpo di fabbrica di due piani fuori terra sul lato sud dell'edificio, in cui verranno aperte nuove aule e laboratori per la didattica, fornendo così degli spazi adeguati alle più varie esigenze educative e formative dei giovani studenti, provenienti dai Comuni di Almenno San Bartolomeo, Barzana e Palazzago. “Ringraziamo la Regione Lombardia per favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramenti e ampliamenti degli edifici scolastici quali le scuole medie di Almenno San Bartolomeo di proprietà dei tre Comuni” ha aggiunto Michele Jacobelli, primo cittadino di Palazzago.

Il Comune di Almenno San Bartolomeo, in qualità di ente capofila del consorzio, si occuperà di attuare l'intervento sulla base di un progetto definitivo predisposto dall'architetto Alfredo Roncalli. A breve, sarà avviata la progettazione esecutiva dell'intervento e successivamente verrà indetta la gara d'appalto per l'affidamento dei lavori, che dovrebbero prendere il via entro il 2019. “L'avvio della fase esecutiva del progetto è stato accolto con grande soddisfazione dalla comunità scolastica – sottolinea la Dirigente Scolastica dell'Istituto Comprensivo Giuseppina D'Avanzogli spazi didattici che si identificano con le nuove classi devono essere ripensati e progettati per favorire la condivisione della conoscenza, la ricerca e la collaborazione, a partire anche dall'ampliamento degli spazi fisici; ambienti più articolati, organizzati e strutturati agevoleranno i differenti tempi e ritmi di apprendimento, contribuendo a realizzare la “mission” inclusiva del nostro istituto”.

Un importante intervento, che ha incontrato l'entusiasmo le Amministrazioni Comunali, a partire dai primi cittadini Gianbattista Brioschi di Almenno San Bartolomeo, Teodoro Merati di Barzana e Michele Jacobelli, di Palazzago, e così anche gli assessori all'Istruzione, Massimo Todeschini, e ai Lavori Pubblici, Milena Salvi, entrambi di Almenno. Soddisfatti anche il Consiglio di Istituto con il Presidente Mattia di Cosola e il Comitato dei Genitori, con il suo Presidente Paolo Varinelli. “È un intervento attesi ed importante per il futuro dei nostri ragazzi; nuovi spazi e una logistica moderna e funzionale permetteranno una didattica migliore, più incisiva e mirata a tutto vantaggio del prosieguo scolastico – dichiara Varinelli – sono convinto che può essere l'inizio di un circolo virtuoso: spazi scolastici belli e funzionali portano ad avere studenti rispettosi ed impegnati, oltre che docenti motivati e soddisfatti”.


Ultime Notizie

Taragna per tutti i gusti a Roncola, il 2 luglio torna la Taragnafest

Dopo due anni di pausa a causa della Pandemia, torna una delle feste più attese della Valle Imagna: la Taragnafest. Primi piatti, grigliate alla brace, brasati, funghi porcini e ovviamente la taragna, regina indiscussa della festa, sono gli ingredienti fondamentali per una sagra che nei primi due weekend di luglio attirerà avventori da ogni parte della provincia.

X
X
linkcross