Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Scuole medie Sant'Omobono, sabato 6 ottobre l'inaugurazione di palestra e laboratori

Domani, sabato 6 ottobre ore 11.00, ci sarà il tanto atteso taglio del nastro per i nuovi spazi realizzati alle scuole medie di Sant'Omobono Terme.
5 Ottobre 2018

Domani, sabato 6 ottobre ore 11.00, ci sarà il tanto atteso taglio del nastro per i nuovi spazi realizzati alle scuole medie di Sant'Omobono Terme. L'edificio, che ospita circa 300 ragazzi provenienti da tutta la Valle Imagna, è state arricchito alcuni mesi fa con una palestra polifunzionale e tre laboratori (multimediale, arte e musica). Una scuola più grande ma anche più sicura: molto importante , infatti, in termini di sicurezza, il nuovo ingresso che "aggira" la scuola secondaria "Giacomo Quarenghi" permettendo un accesso posteriore ai pullman.

"Un intervento vitale per la Valle Imagna - spiega il sindaco di S.Omobono Terme Paolo Dolci - , perché questa è la scuola media della valle, di tutti i comuni dell'alta Valle Imagna, e aveva disperatamente bisogno di essere riproposta e ripensata. Nasce negli anni '80 e io ho avuto il piacere di essere tra i primi a frequentarla. A distanza di 30 anni, la nostra amministrazione è riuscita a fare quello che fino ad oggi è stato solo un sogno. Abbiamo fatto le tre cose che servivano: palestra, laboratori e un accesso dei ragazzi in sicurezza. L'accesso dei pullman era limitato e sul Proviniciale, con tutti i rischi del caso per gli studenti. Grazie a questo intervento tutti i pullman ora accedono dalla parte posteriore della scuola (grazie ad una nuova strada che aggira l'Istituto ndr) con il risultato che non è più un problema il carico scarico dei ragazzi".

"L'impegno economico - prosegue Dolci - è stato di circa 2 milioni di euro supportato interamente dal Comune e grazie a dei contributi regionali che abbiamo ottenuto nel corso degli anni. Grazie soprattutto all'operazione fusione (con il Comune di Valsecca nel 2014 ndr) che ci ha consentito di avere un surplus di denaro che abbiamo potuto investire senza dover accedere a mutui. In futuro abbiamo intenzione di creare l'ultimo lotto di segreteria/biblioteca in modo che questa scuola – che sarà un vanto per tutta la valle – possa ritenersi davvero finita. Troppo spesso la montagna viene vista in maniera folkloristica e spesso i servizi, nonostante noi paghiamo le tasse come gli altri, sono di minor valore, qualità e quantità. Avere una scuola di questo rango invece dimostra che anche da noi ci possono essere servizi di grande qualità"

Articoli Correlati

Papa Giovanni XXIII, chirurgia robotica estesa al trattamento del tumore del colon

Ultimato l’addestramento dei chirurghi, il robot dell’Ospedale di Bergamo è ora utilizzato per la rimozione del tumore del colon. Con l’introduzione della Chirurgia 1 addominale-toracica come terza Unità operativa coinvolta dopo la Urologia e la Ginecologia, il Papa Giovanni anticipa le direttive di Regione Lombardia che chiede agli ospedali dotati di robot di estenderne l’utilizzo a partire dal 2022.

X
X
linkcross