Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Serina, il sindaco voleva restituire la fascia: oggi Mattarella scrive e lo ringrazia

Lo sconforto di un primo cittadino che stava per avere la meglio, tanto da spingerlo a pensare di restituire la fascia tricolore. Ora, il sindaco ha ricevuto dal Capo dello Stato un sentito grazie, a lui e al suo paese.
26 Maggio 2020

La pandemia da coronavirus, nel corso degli ultimi mesi, ha messo in ginocchio il mondo intero. L'Italia è stata fra i Paesi più colpiti del globo e in particolare la nostra bergamasca si è trovata a fare i conti con una realtà senza precedenti, registrando numeri altissimi fra nuovi contagiati e decessi.

Anche la Valle Brembana è stata colpita duramente dal virus: Serina è uno di quei Comuni che più fra tutti hanno pagato a prezzo alto l'emergenza, con decine di contagiati e morti in un paese sotto choc.

In quei giorni bui, il sindaco Giorgio Cavagna non ha nascosto la sua amarezza, soprattutto nei confronti del sistema sanitario nazionale, e i dubbi “sulla reale volontà o capacità di affrontare le problematiche in divenire”, come ha affermato lui stesso. Lo sconforto di un primo cittadino che stava per avere la meglio, tanto da spingerlo a pensare di restituire la fascia tricolore e abbandonare la sua carica, raccolta nel 2018.

Il prefetto Enrico Ricci lo ha persuaso a mantenere la fascia e ora che l'emergenza pare essersi stabilizzata su un trend al ribasso, il sindaco Cavagna ha ricevuto dal Capo dello Stato Sergio Mattarella un sentito grazie, per lui e per i medici e volontari del paese – citati per nome – che si sono occupati di cure e pasti a domicilio a sostegno di tutta la comunità.

Quelle pagine – scrive Mattarella nella lettera (riportata dal Corriere), riferendosi al resoconto inviatogli dal sindaco – manifestano lo straordinario senso di solidarietà che la comunità di Serina ha espresso e messo in pratica: atteggiamenti, comportamenti e iniziative che suscitano grande ammirazione. Lei ha reso onore alla fascia tricolore, che il prefetto le ha saggiamente riconsegnata: è un simbolo per Serina, per l'Italia del presente come quella della sua storia passata e del futuro”.

(Fonte: Il Corriere)

Ultime Notizie

X
X
linkcross