Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Taleggio Dop prodotto a Peghera ritirato dal mercato: rischio presenza escherichia coli

Si tratta di un lotto di formaggio Taleggio Dop a Latte Crudo con incarto Verde, prodotto e venduto a marchio Luigi Guffanti 1876 e prodotto nello stabilimento di Peghera.
11 Marzo 2020

Dal Ministero della Salute arriva un nuovo avviso di richiamo di prodotti alimentari dai negozi: si tratta di un lotto di formaggio Taleggio Dop a Latte Crudo con incarto Verde, prodotto e venduto a marchio Luigi Guffanti 1876, per il quale è stato disposto dal Ministero l'immediato richiamo per un possibile rischio microbiologico per i consumatori dopo aver riscontrato in un campione del lotto interessato la presenza del batterio Escherichia Coli Stec. Il formaggio interessato dal richiamo è prodotto in forme da circa due chilogrammi dalla ditta Casarrigoni S.R.L. nello stabilimento che si trova nella frazione di Peghera, nel Comune di Taleggio.

Il lotto in evidenza è il numero 134/20 e presenta diverse date di scadenza o termine minimo di conservazione, qui elencati: 21/02/2020, 14/03/2020, 21/03/2020, 22/03/2020, 29/03/2020, 03/04/2020, 04/04/2020, 05/04/2020, 06/04/2020, 07/04/2020, 10/04/2020, 12/04/2020, 13/04/2020, 15/04/2020, 18/04/2020. Il produttore sta già ritirando le forme di Taleggio dagli scaffali, ma chi avesse già acquistato un prodotto con il lotto indicato è preferibile che ne eviti il consumo e lo restituisca al punto vendita di acquisto.

Cos'è l'Escherichia Coli? È un germe, il cui habitat naturale è l'intestino dell'uomo e di altri animali. L'infezione si trasmette agli esseri umani tramite consumo di alimenti e acque contaminate da materiale fecale, proveniente in genere da animali portatori. “Alcuni ceppi – come spiegato dall'Istituto zooprofilattico sono agenti zoonosici in grado di produrre tossine pericolose per la salute umana, inducendo una grave forma di diarrea emorragica. Inoltre, una possibile complicazione (5-10% dei casi) a seguito di una infezione da STEC, frequente sopratutto nei bambini, è la sindrome emolitica-uremica (SEU), malattia che si caratterizza per una grave insufficienza renale acuta”.

Ultime Notizie

X
X
linkcross