Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Un'app contro gli sprechi alimentari: l'idea di tre giovani bergamaschi (due sono brembani)

Si chiama ''Fooder'' ed è l'innovativa app per combattere gli sprechi alimentari, messa a punto da tre giovani bergamaschi.
16 Febbraio 2021

Una app per combattere gli sprechi alimentari, completa di dispensa digitale facilmente consultabile e condivisibile con i membri della propria famiglia. Non è l'ultima idea di qualche colosso tech, ma una nuova, innovativa app messa a punto da tre giovani bergamaschi.

“Fooder”, questo il nome dell'applicazione, è nata dall'idea di Sofia Busi, 30enne di Val Brembilla, che nella vita fa la consulente assicurativa, Davide Manzoni, 27 anni di San Pellegrino e consulente finanziario, e Ilaria Salvi, 30enne di Sorisole, grafico. Alla base uno scopo ben preciso: ridurre al minimo lo spreco alimentare, in particolare quello domestico.

La startup dei tre giovani, la GreenCycle Srl, è stata fondata ufficialmente a giugno 2020, in piena pandemia, dopo mesi di intenso lavoro e sviluppo. Ma quali sono, nello specifico, le funzionalità di Fooder? Grazie alla app è possibile tenere sotto controllo tutta la propria dispensa, frigorifero e freezer compresi, e la propria lista della spesa, per poter così monitorare con efficacia e precisione ciò che si sta acquistando e consumando.

1586 ABF la voce delle valli - La Voce delle Valli

Per inserire i propri prodotti, l'app sfrutta strumenti all'avanguardia come la scansione del codice a barre e la tecnologia OCR (Optical Character Recognition), grazie alla quale basterà una semplice fotografia allo scontrino per aggiungere gli alimenti. Un sistema di notifiche, inoltre, ricorderà all'utente cosa c'è nella dispensa – che sarà anche condivisibile tra famigliari – e quali prodotti stanno per scadere.

L'applicazione è stata presentata ufficialmente il 5 febbraio, in occasione della “Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare”, ma non sarà possibile scaricarla subito. Una versione beta a numero chiuso (200 persone) sarà disponibile per un periodo di circa due mesi: per testare in anteprima le funzionalità e lasciare i propri feedback, basterà seguire le istruzioni a questo link. Una volta rilasciata ufficialmente, sarà scaricabile gratuitamente su tutti gli store digitali.

(Fonte: L'Eco di Bergamo)

Ultime Notizie

Ospedale Papa Giovanni XXIII a Superquark con la terapia genica

E' andato in onda nella puntata speciale di sabato 13 agosto il servizio che la redazione di Superquark ha girato nelle scorse settimane all'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo con protagonista Gaia, la prima paziente al mondo curata con successo dalla sindrome di Crigler-Najjar.

X
X
linkcross