Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Unità Pastorale a Sant'Omobono, il Vescovo Beschi: ''da soli non possiamo farcela''

La parrocchia come la famiglia, Unità Pastorale come alleanza. Questo il messaggio dell'omelia del Vescovo di Bergamo Francesco Beschi, che ieri pomeriggio ha istituito l'Unità Pastorale di S.Omobono.
2 Ottobre 2017

"La famiglia da sola, oggi, non ce la fa. Io vedo che tante fatiche delle nostre famiglie sono anche frutto di chiusura, del pensare di farcela da soli. Non ce la facciamo da soli. Le nostre famiglie devono stringere fra loro un'alleanza, non fatta di contratti e di nomine, ma fatta della consapevolezza di avere una missione da condividere. Questa è l'Unità Pastorale. Delle famiglie parrocchiali che si aiutano reciprocamente".

La parrocchia come la famiglia, Unità Pastorale come alleanza. Questo il messaggio dell'omelia del Vescovo di Bergamo Francesco Beschi, che ieri pomeriggio (domenica 1 ottobre), nella chiesa parrocchiale di Mazzoleni, ha istituito ufficialmente l'Unità Pastorale di Sant'Omobono fra le parrocchie di Cepino, Mazzoleni, Selino Basso e Valsecca. 

Il Vescovo introduce l'omelia con una storiella indirizzata soprattutto ai bambini (ma che fa riflettere anche gli adulti). È la storia di Giovannino, un bambino che si dimentica tutto, persino i pezzi del proprio corpo. Poi la sera, quando torna a casa, la mamma lo abbraccia e lui si ricompone. 

"Noi vorremmo che le nostre famiglie fossero unite, perché a volte torniamo a casa ci sentiamo a pezzi, proprio come Giovannino – racconta il Vescovo Francesco Beschi nella sua omelia – E abbiamo bisogno di ritrovarci. Se ci sentiamo a pezzi a causa del lavoro ma c'è soddisfazione, allora passa tutto con una bella dormita. Ma a volte non basta. Ci sono situazioni della vita che non si guariscono con il riposo, ma si possono guarire con un abbraccio, con qualcuno che ti vuole così tanto bene che è capace di ricomporti. Così vorremmo fossero le famiglie – prosegue il Vescovo -, così vogliamo che sia la Chiesa. La Chiesa è quella mamma che, quando torniamo, ci abbraccia e rimette a posto i nostri pezzi. E così sono le nostre parrocchie, e l'Unità Pastorale non vuole assolutamente mortificarle”.

Articoli Correlati

X
X
linkcross