Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Val Brembilla, Danny avrà un braccio nuovo grazie ad una raccolta fondi

Lo scorso luglio un incidente in moto ha comportato l'amputazione del braccio. Ora Danny avrà un braccio nuovo, una protesi robotica, grazie ad una raccolta fondi organizzata dalla Lavs.
5 Gennaio 2021

Era il 7 luglio quando Danny Bronzini, 19 anni e residente a Val Brembilla, resta coinvolto in un incidente stradale con la sua moto, finendo con il braccio destro sotto la ruota di un tir costringendolo all'amputazione. Da allora sono passati 6 mesi, ma la positività e l'ottimismo non hanno mai abbandonato l'animo del giovane, ora pronto a fare il “grande passo”: grazie ai suoi concittadini brembillesi, infatti, presto Danny potrà avere un nuovo braccio, una protesi robotica con cui poter tornare – almeno in parte – alla vita di prima. Tutto ciò è stato possibile attraverso la raccolta fondi “Un sostegno per Danny”, organizzata dalla Lavs (Libera Associazione Volontari Sangue) che nel giro di qualche mese ha già raccolto circa 25 mila euro grazie al sostegno di ditte e privati cittadini.

Ci è sembrato giusto dare una mano a questo giovane – sono le parole di Giovanni Facchinetti, presidente Lavs intervistato da L'Eco di Bergamo –. Siamo soliti organizzare eventi e manifestazioni dando vita a raccolte fondi per il territorio. Causa pandemia, quest'anno non abbiamo potuto fare nulla: così abbiamo deciso di sostenere le ingenti spese che Danny dovrà sostenere per l'acquisto della protesi, si parla approssimativamente di quasi 100 mila euro. Tutta la comunità si sta muovendo per lui, il nostro obiettivo è quello di arrivare almeno a 50 mila”.

Qualche giorno fa la prima visita a Budrio, in provincia di Bologna, in uno dei più importanti centro di protesizzazione in Italia, accompagnato da mamma Anna e papà Moreno. Danny, che studia elettrotecnica all'Istituto Turoldo di Zogno, dopo l'incidente ha passato un mese ricoverato all'Ospedale Papa Giovanni di Bergamo, prima in terapia intensiva e poi in traumatologia e chirurgia plastica. Nonostante ciò, non si è dato per vinto e ha affrontato con lo spirito che solo un 19enne può avere una realtà completamente nuova, con tutte le sue difficoltà.

Ho imparato una nuova quotidianità, però vedere quanto si può fare con la protesi davvero mi entusiasma – ha affermato Danny –. Sarà lunga, ci vorrà tempo e ci saranno tante cose da fare, ma si farà quello che c'è da fare, non si molla. Vorrei ringraziare tutto quello che la gente sta facendo per me, è una cosa bellissima. Brembilla è una comunità piccola, ma per sostenermi si sta mobilitando davvero tanta gente. E io mi sento fortunato”.

(Immagine in evidenza: Danny Bronzini | Instagram)

Ultime Notizie

X
X
linkcross