Ai Piani dell'Avaro c'è RistOrobie: dai piatti della tradizione alle delizie di stagione

Eleonora Busi 14/01/2020 0 commenti

Paesaggi mozzafiato, neve e relax: sono questi gli ingredienti di un inverno con i “fiocchi”. L'alta Valle Brembana pullula di località perfette per una fuga dalla città, una su tutte i Piani dell'Avaro, nel territorio di Cusio, dove – fra piste da sci di fondo e tappetino di risalita – si trova il Ristorante “RistOrobie”, casa di innumerevoli piatti fra cucina tipica locale e pietanze stagionali dai sapori decisi e colorati.

Oltre ai piatti della tradizione, come i “nosecc” – ripieno a base di carne, salamella, grana, uova e pane raffermo, impastato e avvolto in una foglia di verza e cotto in umido – e gli immancabili casoncelli, da RistOrobie si possono trovare una vasta scelta di ricette preparate con cura dallo staff, tutto rigorosamente fatto in casa. Una fra le più apprezzate dai visitatori è la “Zuppa del Carpen”, un primo piatto sostanzioso con pane di segale, porcini e formaggio di monte, bagnato con il brodo e cotto al forno. Il nome “Carpen” è un omaggio agli abitanti del paese di Cusio, che nella tradizione bergamasca vengono detti “i carpen”, come il carpine dal legno tosto e duro.

La parola d'ordine da RistOrobie è qualità: tutti gli ingredienti utilizzati vengono infatti acquistati dalle aziende locali, oppure prodotti sul posto. Fra questi il mais brembano, macinato nel mulino di Cusio, che viene utilizzato per fare la polenta, i formaggi d'alpeggio prodotti d'estate proprio ai Piani dell'Avaro, altri formaggi dalle aziende agricole dei paesi vicini o delle Valli confinanti. Tutto rigorosamente a chilometro 0.

Dal 2019 – spiega Paola Rovelli, titolare del Ristorante – Aderiamo ad un progetto che si chiama 'Selvatici e buoni': compriamo infatti tutta la nostra selvaggina da macellai, che la ritirano nella bergamasca. È una garanzia per noi ed i clienti, perché sappiamo da dove proviene la carne che utilizziamo per i nostri piatti”. Piatti che spaziano dai brasati ai tortelli fatti in casa con pasta fresca al cacao, ripieni di carne di cervo.


(Formaggio locale)

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Da dove provengono le idee per queste ricette innovative? Stagionalità e colori la fanno da padrone nel menù di RistOrobie. Ed è così che prendono vita paste fatte in casa come le tagliatelle allo zafferano e agretti, gnocchi al parüc – tipico spinacio selvatico –, ai mirtilli e alla zucca nel periodo estivo. “I colori delle verdure e delle stagioni sono fonte d'ispirazione per noi – spiega Paola Rovelli – Ad esempio, durante le festività natalizie abbiamo proposto le crespelle allo strachitunt e cavolo viola”.


(Tagliatelle allo zafferano e agretti)

C'è spazio anche per i dolci fatti in casa, anch'essi influenzati dalla stagionalità degli ingredienti utilizzati: se per l'estate una crostata al limone e meringa è un perfetto rinfrescante, la torta soffice al pistacchio e cioccolato bianco è un must per i pomeriggi sulla neve. Ogni cena o pranzo da RistOrobie è una sorpresa di sapori e piatti. “Cambiamo spesso il nostro menù – afferma Paola Rovelli – Chi viene a mangiare da noi può così provare sempre qualcosa di nuovo e diverso”.

Oltre alle delizie per il palato, lo staff di RistOrobie offre anche diversi servizi per passare incredibili giornate sulla neve. Prima fra tutte la pista da sci di fondo, che si sviluppa lungo un anello di circa 7 chilometri suddivisa in tre difficoltà, dal più semplice a quello per i più esperti. Il costo d'ingresso è di 7 euro per gli adulti, gratis per i bambini fino ai 10 anni; sono disponibili in loco, inoltre, anche il noleggio dell'attrezzatura (bastoncini, scarpette e sci) al prezzo di 9 euro per il kit completo, 7 euro per i bambini fino ai 10 anni, spogliatoi riscaldati e gratuiti e doccia su richiesta a 3 euro. Per chi vuole imparare a sciare, attraverso prenotazione anticipata ci sono anche corsi per adulti e bambini, individuali e di gruppo. Apertura: tutti i giorni dal 20 dicembre al 29 marzo, dalle 8:30 alle 16:30.


(Crostata al limone e meringa | Torta soffice al pistacchio e al cioccolato bianco)

Per i più piccoli, inaugura il suo secondo anno di attività anche il baby park “L'Avaro Felice”, un'area attrezzata per far divertire i bambini sulla neve grazie a giochi e “morbidosi” per scivolare. Il costo d'ingresso è di 5 euro, gratis per bambini fino a 2 anni, mentre il lunedì l'ingresso è gratuito. Aperto il sabato e la domenica, dalle 9 alle 16:30, l'area è disponibile all'apertura straordinaria su prenotazione, per gruppi di bambini oppure feste di compleanno.

RistOrobie, info e contatti: 338.8734535 | 333.4752942


(Baby Park "L'Avaro Felice")

Seguici su tutti i nostri canali social

CONTENUTO SPONSORIZZATO

COMMENTI

Lascia un commento





Luglio 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

  






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph