Carnevale in Valle Brembana, fra cultura e tradizione: ecco gli appuntamenti

Eleonora Busi 04/02/2020 0 commenti

Con l'arrivo di febbraio, giunge in Valle Brembana anche il Carnevale, la festa più colorata e divertente dell'anno. Come da tradizione, sono diversi i paesi della Valle – sia “alta” che “bassa” – alle prese con i preparativi per questo immancabile appuntamento costellato di coriandoli, stelle filanti e innumerevoli maschere colorate di ogni tipo e forma.

Seppur festeggiato da tutti, pochi conoscono la storia del Carnevale: la colorata festa affonda le proprie origini nell'antichità, ai tempi degli egizi e babilonesi continuando poi ad esistere fino agli antichi greci e romani. È una festività associata prevalentemente alla cultura Cristiana cattolica, un tempo però bandita. È stata poi successivamente ripristinata, ad un unico patto: che per parteciparvi, bisognasse digiunare nei quaranta giorni che precedono la Pasqua.

Per questo motivo, tutte le sfilate sono organizzate prima dell'inizio del periodo di Quaresima. L'unica a fare eccezione è la cerimonia ambrosiana che è canonicamente più lunga di quattro giorni. Ciò avviene a causa, a quanto pare, di un pellegrinaggio di Sant'Ambrogio che, in ritardo per le celebrazioni, fece a suo tempo posticipare proprio la data del rito. Così anche in alta Valle ci sono alcuni Comuni che celebrano il rito ambrosiano, come Santa Brigida oppure Valtorta, dalla lunga e particolare tradizione carnevalesca.

Valtorta e le sue maschere alla “vecchia maniera”

Il Carnevale di Valtorta è una fra le celebrazioni più particolari ed iconiche dell'alta Valle. Un pittoresco e rumoroso corteo attraversa il paese e tutte le sue frazioni, guidate dalle maschere “alla vecchia maniera”, scolpite e realizzate interamente a mano con costumi ricavati da vecchi abiti. E così fanno la loro entrata in scena i protagonisti, come il vecchio e la vecchia contadina, lo zio scapolo con la vecchia nubile, il diavolo e i “furchetì”, strani personaggi che per l'occasione emergono dal bosco.

Un'occasione preziosa di mostrare ai turisti (e non) un immenso patrimonio ricco di cultura che nasce in un piccolo paese chiuso fra le montagne, vivo in un tripudio di colori e maschere inusuali, tra folclore locale, musica, canti e prodotti tipici. Quest'anno, l'inconsueta sfilata si svolgerà sabato 29 febbraio dalle ore 14 mentre, a conclusione della giornata, alle 19 si svolgerà una festa presso la palestra con cena per tutti e musica con il “Duo Tensi”. Per l'occasione, sarà possibile inoltre visitare gratuitamente l'Ecomuseo di Valtorta.

Santa Brigida, cena alpina in maschera

Sulla scia dei carnevali ambrosiani, anche a Santa Brigida si festeggia la tradizione, in modo però più innovativo. Il Gruppo Alpini di Santa Brigida, in collaborazione con la Pro Loco, organizza per sabato 29 febbraio una grande cena alpina in maschera, con balli e musica del Dj Fabrizio Rigamonti di Studio Mem. Presso la Sala Polivalente del paese, dalle ore 19 si potranno gustare piatti tipici, come l'immancabile polenta taragna. A fine serata, inoltre, verranno premiati la maschera ed il gruppo mascherato più belli.

Branzi e Carona, sfilata e laboratorio per bambini

Prima a Branzi e poi a Carona: in alta Valle la festa continua martedì 25 febbraio. In Piazza Monaci alle 14 ci sarà un grande ritrovo per dare il via ad una grande sfilata in paese, al termine della quale ci si potrà rifocillare con merenda e frittelle. Segue, sabato 29 febbraio a Carona il laboratorio per bambini, presso la Pro Loco del paese a partire dalle 14:30. A seguire, come sempre, una ricca merenda e gustose frittelle.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Oltre il Colle, “Carnevale & Oltre”

Sabato 22 febbraio, Oltre il Colle aprirà la sua terza edizione di “Carnevale & Oltre”, una sfilata tutta colorata dedicata ad adulti e bambini organizzata dalla Pro Loco. I mercatini apriranno i battenti alle 14, mentre alle 16 la manifestazione entrerà nel clou della festa con la partenza del corteo carnevalesco, che attraverserà le vie del paese passando per via Capriana, via Roma, via Foppa fino a ritornare al piazzale di partenza. Alle 17 intrattenimento per bambini presso l'Area Animazione, mentre alle 18 è previsto un apericena presso i bar Carrara, Cristallo e Manenti a € 10,00 (con riduzione a € 8,00 per gli iscritti alla sfilata). Alle 20 verranno premiati i tre carri più belli (500 euro al primo, 300 euro al secondo e 150 euro al terzo) e – novità di quest'anno – anche il secondo e terzo miglior gruppo: 100 euro al primo classificato, 75 euro al secondo e 50 al terzo. La serata si concluderà con menù "Carnevale&Oltre - III Edizione" presso i ristoranti Drago, 4 Cime e Neve a 20 €.

San Giovanni Bianco, la terra di Arlecchino

Possono a San Giovanni Bianco, la terra di Arlecchino, mancare i festeggiamenti per Carnevale? La risposta a gran voce del paese è: no! La “rassegna” carnevalesca anticipa a domenica 16 febbraio con una giornata interamente dedicata ai più piccoli e non solo. A partire dalle 9, presso Piazza Martiri, si terranno il concorso di disegno delle scuole ed il concorso “Frittella Golosa”. Dalle 13:30 ci sarà il ritrovo presso le scuole elementari, da cui – alle 14 – partirà la sfilata con arrivo al capannone SAB. Al termine della sfilata avverranno le premiazioni: 500 euro al carro più bello, 200 euro al miglior gruppo, 150 euro al secondo classificato e 100 euro al terzo. Verranno inoltre premiate la miglior vetrina e la miglior maschera.

Zogno, il Carnevale Zognese

Il Comune e l’Oratorio di Zogno, in collaborazione con il Punto Amico, hanno organizzato una serie di iniziative per celebrare il Carnevale Zognese. Domenica 23 febbraio, alle 14:30 si aprono le danze: partenza del corteo dall'area del mercato, dove ci sarà il ritrovo, fino all'Oratorio. Verranno premiati tre carri allegorici e tre gruppi mascherati: il primo carro riceverà in premio 300 euro + 70 euro di buono shopping offerto da Punto Amico, il secondo 200 euro + 50 euro di buono shopping e il terzo 150 euro + 30 euro di buono. Al gruppo vincitore verranno invece assegnati 150 euro, al secondo classificato 120 euro mentre al terzo 100. Dopo la sfilata verrà offerto uno spettacolo di animazione, condito da frittelle, the, patatine fritte e altri stuzzichini. Per il giorno successivo, il Comune ha organizzato per i ragazzi delle medie la tradizionale giornata sulla neve a Foppolo. Infine martedì 25 febbraio ci sarà la sfilata per i bimbi delle elementari, con animazione, truccabimbi, gonfiabili, merenda e uno spettacolo dei burattini.

Piazza Brembana, festa di Carnevale

A chiudere la rassegna carnevalesca brembana c'è Piazza Brembana. Sabato 22 febbraio le vie del paese si coloreranno di festa grazie alla tradizionale sfilata di Carnevale. Il ritrovo è previsto per le 14:50 presso l'ex tiro a segno, con partenza fissata alle 14:30. L'arrivo al parco giochi 4 strade, che ospiterà merenda per tutti i partecipanti. Al termine della parata si terranno anche le premiazioni dei diversi concorsi: ai primi tre gruppi classificati andranno, rispettivamente, 100 euro, 60 euro e 40 euro. Per la maschera singola più bella ci sarà invece un premio a sorpresa.

San Pellegrino Terme, sfilata di metà Quaresima

A prolungare i festeggiamenti ci penserà San Pellegrino Terme, con la sua tradizionale sfilata di metà Quaresima. Data e ora non sono ancora state rivelate, per ora: a presto un aggiornamento al rilascio del programma definitivo della manifestazione.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph