“Ergomask”, la prima mascherina nata a San Giovanni Bianco: le prime donate a 700 studenti

Eleonora Busi 12/11/2020 0 commenti

Sicura, ergonomica ed ecologica: tre definizioni che riassumono i principi alla base di “Ergomask” (per esteso: “Ergonomik mask protection”), l'innovativa mascherina made in San Giovanni Bianco, anti-Covid, riutilizzabile e certificata con filtraggio pari al 99,5%. Il dispositivo nasce dall'idea coordinata della Effegi Service Group di Giovanni Fumi – che si è occupata delle certificazioni – e della Plastools SNC della moglie Moira Dal Pozzo, responsabile della stampa e della produzione, entrambe con sede a San Giovanni Bianco.

L'anno scorso – hanno spiegato i titolari, intervistati da L'Eco di Bergamo – avevamo ricevuto il premio dal “Sole 24 Ore” come aziende leader della crescita. Causa emergenza sanitaria, siamo arrivati a perdere anche il 60%, recuperando negli ultimi mesi e chiudendo l'anno con perdita stimata al 10%. È stato proprio durante il primo lockdown che abbiamo pensato di fare qualcosa per contrastare pure noi questa pandemia e cercare di risollevarci. Così è nata Ergomask, progetto su cui abbiamo investito 90mila euro”.

Disponibile in tre colori – blu navy, blu Atalanta e verde fluorescente – la Ergomask è un dispositivo medico di tipo II R, ad elevata capacità filtrante e certificato per proteggere le vie respiratorie. Fra le caratteristiche interessanti della mascherina nata a San Giovanni, anche il suo essere riutilizzabile (e quindi ecologica), sanificabile al 100% e con una durata certificata di cinque anni. Ottima la traspirabilità, gli elastici consentono il suo utilizzo dietro la nuca (anziché le orecchie) e la sua forma ergonomica permette – per la gioia di chi porta gli occhiali – di evitare il fastidioso appannamento delle lenti. L'unica cosa che si cambia è il filtro monouso centrale.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

A poterne usufruire per primi sono stati 700 studenti di San Giovanni Bianco, Camerata Cornello e Vedeseta che frequentano l'Istituto Comprensivo, a cui le due aziende hanno voluto donare i primi modelli prodotti. “Dobbiamo ringraziare le due aziende – si legge nella lettera che il preside ha consegnato ai ragazzi – e mi auguro che il loro gesto rimanga impresso tra i nostri giovani, e non solo, come esempio di valore e buon comportamento”.

Il costo della Ergomask, comprensiva di 30 filtri, è di 9,90 euro, mentre un pacco da 30 filtri costa 2,50 euro, acquistabili per ora a San Giovanni Bianco da Fercobe, al “Compasso” e alla farmacia Contenti. “Nella realizzazione abbiamo guardato soprattutto alla sicurezza – ha concluso Moira Dal Pozzo – e non all'estetica. Essendo noi partner di Confindustria, ci proporremo soprattutto alle aziende, cercheremo poi di rifornire farmacie e negozi di ferramenta con cui abbiamo contatti. Lavorando già con Amazon, avremo probabilmente la possibilità di entrare nella loro piattaforma”.

Seguici su tutti i nostri canali social

(Fonte immagine in evidenza: Fumi Giovanni - Youtube)

COMMENTI

Lascia un commento





Aprile 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

  








Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph