Festival Nazionale di Poesia per e dei bambini, a San Pellegrino vince il divertimento

Eleonora Busi 01/06/2021 0 commenti

Creare occasioni in cui esprimersi, attraverso la lettura e la composizione di poesie, rime e filastrocche, nell’ambito scolastico e familiare: era questo l'obiettivo dell'undicesima edizione del “Festival Nazionale di Poesia per e dei Bambini”, promosso dal Comune di San Pellegrino Terme in collaborazione con l'Associazione Santa Croce, che si è concluso con le premiazioni nella splendida cornice del Casinò comunale lo scorso venerdì 28 maggio. Oltre seicento le poesie pervenute alla giuria popolare, composta da classi di dieci scuole del territorio e presieduta dallo scrittore per ragazzi Guido Quarzo, scritte da alunni, gruppi e classi di tutta Italia.

“Questo è il primo anno che ci occupiamo dell'organizzazione di questa importante iniziativa, dopo dieci anni condotti egregiamente dal Centro Storico Culturale Valle Brembana, e nello specifico dal professor Foppolo – spiega Adriano Avogadro, presidente dell'Associazione Santa Croce – Inizialmente ci siamo trovati un po' spiazzati, soprattutto a causa del difficile anno appena trascorso, ma abbiamo creduto subito nelle potenzialità di questa manifestazione. La nostra Associazione si identifica molto in questo premio di poesia, condividiamo con i bambini che vi partecipano lo spirito di una piccola sfida: la nostra è farci conoscere anche nell'ambito culturale, oltre che ambientale e sociale, del territorio in cui viviamo. E la poesia stessa ne fa parte, per cui ben venga il Festival”.

Il tema, quest'anno, era “Viaggio verso l’altro: andare, incontrare, conoscere”: sono stati diversi gli incontri e le iniziative che si sono tenuti nell'ambito del Festival, il più importante dei quali lo scorso 16 maggio quando i piccoli di Santa Croce, in compagnia dello scrittore Rumi Nicola Crippa, hanno avuto l'occasione di leggere e comporre poesie in una piacevole esperienza basata sul gioco e divertimento. Lo stesso clima leggero e per nulla noioso che ha caratterizzato anche gli incontri tenuti da Giancarlo Migliorati, coordinatore del Festival per conto dell'Associazione, che ha fatto visita alle scuole della Bergamasca con l'obiettivo di incontrare e raccontare ai ragazzi la meraviglia della poesia.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

 

“La poesia non è una pagina noiosa, al contrario: può essere un'esperienza piacevole, occasione di gioco, emozione e materia di sogno – conclude Avogadro – Fa immaginare, fa volare la fantasia, propone immagini e parole da godere e sa parlare sia all'intelletto che al cuore. Ben venga questo Festival di poesia per e dei bambini, perché la vita già dai suoi primi anni ha bisogno di poesia e di poeti, di donne e uomini che vedano e descrivano la bellezza del mondo e delle persone. Il nostro compito, per i prossimi anni, sarà quello di far conoscere questo premio a livello ancora più nazionale. Per quest'anno siamo già estremamente soddisfatti del grande risultato che abbiamo ottenuto”.

Venerdì 28 maggio al Casinò di San Pellegrino Terme si sono tenute le premiazioni. Per la categoria adulti i vincitori sono Carolina Piazzoli di Bergamo, Eleonora Bellini di Borgo Ticino (No) e Laura Mapelli di Monza. Per i bambini, invece, la giuria ha assegnato i propri premi sia ai singoli che ai gruppi. Partendo dai singoli di terza e quarta primaria, hanno vinto Rebecca Dolci di Costa Serina, Camilla Pesenti di San Giovanni Bianco e Valentino Podda di Sanluri (Sardegna). Per quanto riguarda le poesie di gruppo, il premio è andato a Nicola Galizzi e Benedetta Milesi di San Giovanni Bianco, Nicola Lava e Alessandro Giannino Caloi di San Pellegrino Terme e Cristiano Pellegrini con Nicolò Ghisalberti, anche loro di San Pellegrino Terme.

Dalla quinta elementare alla prima media, nella categoria singoli hanno vinto Ilaria Stranieri di Manduria (Ta), Eleonora Sardella di Senigallia e Clara Valceschini di Val Brembilla. Per le poesie di gruppo i premi sono stati assegnati a Lara Francinetti, Benedetta Trionfini, Siria Bedolis e Manila Astori della quinta di Dossena, Elena Ghisalberti, Rebecca Perego e Nicola Galizzi della quinta di San Pellegrino Terme e Michele Gotti, Daniele Baroni e Federico Sandri della quinta di Ambria di Zogno. Un premio speciale è stato consegnato alle poesie scritte in comunicazione aumentativa e alternativa: si tratta di quelle composte da Alessandro Regaieg e Andrea Regazzoni di San Pellegrino Terme. Le classi premiate, infine, sono la quarta di Piazza Brembana, le quarte di San Pellegrino Terme, la 5B di San Giovanni Bianco e la 4A di Sant'Omobono Terme.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Ottobre 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31









Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph