In Val Brembana torna l'automedica, ma solo per 12h al giorno. I sindaci: ''chiediamo torni h24''

Eleonora Busi 02/07/2020 0 commenti

Il servizio di automedica in Valle Brembana è ripartito dal 1 luglio, ma soltanto per 12 ore al giorno dalle 8 alle 20. Questo è quanto ha confermato l'Asst Papa Giovanni XXIII, dopo un confronto con Areu, circa il ripristino di questo importante servizio nella nostra valle. Ma i sindaci e la Comunità Montana si ribellano e chiedono nuovamente che l'automedica venga riattivata, questa volta 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

La richiesta e l'appello dei sindaci è stata inoltrata a fine giugno, il 31, all'attenzione generale dell'Asst Papa Giovanni XXIII, Beatrice Stasi, e del direttore generale di Areu Lombardia, Albero Zoli. “Avevamo già inoltrato richiesta scritta lo scorso 17 giugno – ha spiegato Marco Milesi, sindaco di San Giovanni e assessore della Comunità Montana con delega al Lavoro, Servizi territoriali e Trasporti, a L'Eco di Bergamo Per la riattivazione del servizio di automedica a supporto delle due ambulanze non specializzate presenti sul territorio della Valle Brembana: ora chiediamo un aggiornamento a riguardo e che venga attivata entro una settimana dalla data della nota”.

Tutto è iniziato con il Covid, quando il presidio ospedaliero di San Giovanni Bianco è pian piano diventato un punto di riferimento fondamentale e indispensabile nell'ospitare i malati della Provincia. Nella ripartenza post-quarantena, però, l'automedica dell'ospedale brembano non era ancora ripristinata. Così, il sindaco di Lenna e presidente della Comunità Montana Jonathan Lobati ha subito tentato di fare chiarezza con Areu Lombardia, l'azienda di competenza. Asst Papa Giovanni XXIII aveva promesso una ripartenza a luglio, e così è stato: l'unico problema, ora, sta nella riduzione del servizio da 24 a 12 ore.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

La riattivazione del servizio 7 giorni su 7 e per l'intera copertura orario 0-24 – ha dichiarato Lobati – rappresenta una necessità per un territorio come quello della Valle Brembana che ha vissuto negli ultimi anni, soprattutto a livello di servizi, una pesante riduzione. Durante la pandemia, l'ospedale di San Giovanni Bianco è stato fondamentale per la valle anche come supporto dell'Asst Papa Giovanni. Ora che la situazione emergenziale è superata, però, non dimentichiamoci di nuovo di questo territorio e della sua gente. Chiediamo un servizio base, già attivo prima del coronavirus, tenuto conto anche che siamo in piena estate e le nostre valli di popolano di turisti”.

Attualmente, dunque, il servizio di automedica è stato riattivato tutti i giorni dalle 8 alle 20. “Il direttore di Areu Lombardia – ha concluso Jonathan Lobati – Alberto Zoli, ci aveva avvisato che dal primo luglio avrebbero attivato il servizio per 12 ore al giorni. Ringraziamo Areu perché cerca di coprire così il buco di Asst, ma è chiaro che pretendiamo il servizio sia esteso h 24, 7 giorni su 7. Per questo abbiamo nuovamente inoltrato la nostra richiesta e aspettiamo risposte in merito”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Agosto 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

      






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph