Letizia da Corna e Giulia da Zogno, con Sportime campionesse italiane di ginnastica ritmica

Eleonora Busi 07/12/2020 0 commenti

Agguerrite, sportive e forti, tanto che neanche il Covid le ha fermate: le ragazze della ASD Sportime Lombardia trionfano a Rimini, conquistando il primo posto al Campionato Nazionale Silver di Insieme Open LC, in cui si tengono le finali nazionali di tutte le categoria Silver di Federginnastica, dalla ritmica all'artistica, trampolino elastico ed aerobica. Fra loro anche una valdimagnina, Letizia Ravanelli di Brancilione di Corna Imagna, e una brembana, Giulia Gherardi di Ambria di Zogno che, insieme alle compagne di squadra – Greta Armanni di Verdello, Monica Pesenti e Aurora Rossi di Stezzano, tutte e tre classe 2003 – hanno sbaragliato la concorrenza gareggiando nella categoria agonistica “Silver”, svolgendo un esercizio con cinque cerchi.

Per la società, che ha aperto il settore ritmica soltanto quattro anni fa, è la prima finale nazionale in Federazione Ginnastica: la stagione ha preso il via ad inizio 2020 con due prove regionali, mentre la finale – originariamente prevista per giugno – è slittata a dicembre per ovvi motivi sanitari. “Posso dire che abbiamo inaugurato benissimo – afferma con orgoglio Marta Cortinovis, allenatrice della squadra – Ieri, a Rimini, abbiamo conquistato il primo posto. Siamo molto soddisfatte del risultato, non potevamo assolutamente fare di meglio. Anche perché quest'anno è stato molto difficoltoso dal punto di vista degli allenamenti”.

L'emergenza Covid, infatti, ha stravolto anche il mondo dello sport, che si è dovuto reinventare per proseguire nelle proprie attività. “Le ragazze si sono allenate a distanza online durante tutto il corso del primo lockdown, a giugno e a settembre invece si sono allenate all'aperto, all'interno di parchi, e soltanto dal 5 ottobre abbiamo avuto la possibilità di rientrare in palestra” precisa l'allenatrice. La categoria “Silver”, infatti, poiché di tipo agonistico ha avuto la possibilità di continuare gli allenamenti di presenza nonostante l'interruzione di tutte le attività sportive all'interno delle zone rosse.

Abbiamo cercato di mantenere la preparazione fisica durante il primo lockdown e poi, quando è stato possibile vedersi, abbiamo optato per fare qualcosa nei parchi, nonostante il nostro non sia sicuramente uno sport che si pratica all'aperto – aggiunge l'allenatrice Cortinovis – Però loro hanno tenuto duro, hanno viaggiato molto gli ultimi due mesi I, per questo motivo la vittoria al Campionato Nazionale è un risultato che le ripaga di non aver mai mollato in un periodo in cui allenarsi non è stato per nulla facile. Le conosco fin da quando erano piccoline, le ho viste crescere: sono molto orgogliosa dei loro progressi e successi”.


(Da sinistra: Aurora Rossi, Monica Pesenti, Greta Armanni, Giulia Gherardi, Letizia Ravanelli. Al centro l'allenatrice Marta Cortinovis)

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Felici e soddisfatte del risultato anche le ragazze. “Siamo decisamente molto felici e contente, non ci aspettavamo questo risultato – affermano Letizia Ravanelli, di Corna Imagna, e Giulia Gherardi, che abita ad Ambria di Zogno – Ci siamo allenate tanto per arrivarci e siamo veramente contente. È un esercizio nuovo che proviamo dall'inverno dell'anno scorso, poi a causa del Coronavirus ci siamo allenate a casa in videolezione. Abbiamo avuto l'opportunità, ad ottobre, di tornare in palestra ad allenarci: prima siamo andate nei parchi, all'aperto. Abbiamo fatto del nostro meglio”.

Costanza e sacrifici per le due giovani valligiane, che hanno potuto raccogliere i frutti di tanti anni di allenamento e passione. “Io ho iniziato a fare ginnastica quando avevo 7 anni – racconta Letizia, che fra pochi giorni compirà 17 anniMi ricordo che c'era un'amica di mamma che aveva una figlia che praticava questa disciplina. Un giorno mi hanno portata in palestra ad assistere agli allenamenti ed è iniziato a piacermi: così mi sono iscritta e appassionata”.

Anche Giulia si dedica a questo sport da molto tempo. “Io, invece, ho iniziato a 6 anni – spiega Giulia, che di anni ora ne ha 19 e che, a partire da quest'anno, possiede anche un doppio tesseramento da atleta-allenatrice, istruendo le colleghe più giovani – Anche io ho iniziato un po' per caso, mia mamma mi ha spronata a provare questo sport. Mi è piaciuto fin da subito ed è così che ho continuato”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Aprile 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

  






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph